Seguici... Facebook Twitter Google+ Feed RSS
18 dicembre 2017

Spettacoli

Chiudi

11.10.2017

I veronesi MonnaLisa
convincono su disco

I veronesi MonnaLisa hanno registrato il disco In Principio
I veronesi MonnaLisa hanno registrato il disco In Principio

È un prog rock come non se ne sentiva da tempo, nel veronese, quello proposto dai quattro ragazzi dei MonnaLisa.

Il gruppo ha inciso le proprie visioni musicali su un disco, intitolato “In Principio”, recentemente pubblicato dalla solerte etichetta cittadina Andromeda Relix. Il lavoro verrà presentato il 21 ottobre durante il Vicenza Rock contest e il 28 ottobre nel Sottosopra di Tregnago, prima di varcare le porte de Il Giardino di Lugagnano.

Ascoltando “In Principio” vien da pensare che Gianni Della Cioppa, patron di Andromeda, abbia fatto bene a credere in questo combo. Complice l'ottima registrazione avvenuta negli Opal Arts Studios ad opera di Fabio Serra, la musica contenuta nel platter raggiunge l'obbiettivo, infondendo un'energia non scontata, specie in un ambito musicale, quello prog, che spesso si perde in tecnicismi poco centrati.

Qui invece i vincitori del Tregnago Rock Contest 2015 si barcamenano con agilità tra il metal di “Catene invisibili” e le più leggere “Specchio” e “Viaggio di un sognatore”, approfondendo strutture a-cervellotiche.

Più vicini al prog-rock italiano che ai Dream Theater, i MonnaLisa (ex MonnaLisa Smile) utilizzano l'italiano con intelligenza, regalando epicità alle già valide progressioni sonore. Tecnicamente i giovani convincono. Tanto la sezione ritmica formata dai fratelli Pavoni quanto la chitarra di Filippo Romeo e la voce di Giovanni Olivieri, che giostra ottimamente anche il comparto tastieristico.

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1