Seguici... Facebook Twitter Google+ Feed RSS
18 ottobre 2017

Spettacoli

Chiudi

21.05.2015

I Faserem sulla rotta di Knopfler e Dire Straits

Ennio Ottofaro, grande appassionato di Mark Knopfler e dei Dire Straits
Ennio Ottofaro, grande appassionato di Mark Knopfler e dei Dire Straits

Due ore di spettacolo per gli amanti dei Dire Straits. È ciò che garantiscono stasera i Faserem, nella nuovissima formazione, protagonisti della «Sprinter night» al Mad' in Italy di via Ciro Ferrari. Ennio Ottofaro (chitarra solista), Martin Jones (voce), Stefano Mancuso (seconda chitarra), Paolo Grigolato (basso), Alberto Padovani (batteria), Paolo Ballini (saxofono), Alessandro Marotta (piano) e Fulvio Ottofaro (tastiere) ripercorreranno il glorioso cammino di Mark Knopfler e soci dalla pulsante Sultans of swing alla struggente Romeo & Juliet, in un itinerario sonoro dalle fasi iniziali della band inglese fino alle pagine soliste del leader Knopfler.
La storia di Faserem inizia nel 1990 su iniziativa di Ennio Ottofaro, l'ex chitarrista e autore dei Kings alla cui fantasia si deve la celebre Caffè amaro, e Dario de Santi. Poi l'incontro con un gruppo di musicisti di diverse estrazioni e generazioni accomunati dalla passione per i Dire Straits. Prestano una notevole attenzione filologica all'interpretazione dei brani della band britannica e la pulizia di suono e la fedeltà agli originali pongono i veronesi tra le migliori tribute band italiane di questo genere. «L'amore per la chitarra di Knopfler è stato il naturale sbocco di un chitarrista della mia generazione, nato con i suoni brillanti della Fender Stratocaster degli Shadows, che ho ritrovato verso la fine degli anni Settanta, riproposti in modo più moderno proprio dai Dire Straits», sottolinea Ottofaro.
Apertura alle 20 con cena al prezzo promozionale di 15 euro. Informazioni e prenotazioni: 045.9230178 o info@madverona.it.

Roberto Ceruti
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1