Seguici... Facebook Twitter Google+ Feed RSS
09 dicembre 2018

Spettacoli

Chiudi

26.06.2018

Cremonini, la sera dei miracoli «Lo stadio Dall’Ara tutto per me»

Cremonini: «40 anni dopo Dalla, un altro figlio di Bologna al Dall’Ara»
Cremonini: «40 anni dopo Dalla, un altro figlio di Bologna al Dall’Ara»

Data storica, quella di oggi, per Cesare Cremonini e per Bologna. Il cantautore, che è bolognese nell’anima prima che felsineo di nascita, sarà in concerto stasera alle 21 allo stadio Dall’Ara. Gioca in casa, Cesare, e lo fa supportato da un tifo che non ammette repliche: tutto esaurito per quella che è l’ultima tappa, la più emozionante, del suo tour negli stadi, inziato a Lignano, proseguito con il sold out allo stadio di San Siro e un altro mega show all’Olimpico di Roma. «Stasera, dopo aver aspettato quasi 40 anni, Bologna rivedrà uno dei suoi figli esibirsi allo stadio Renato Dall’Ara», ha scritto Cesare sul suo profilo Instagram. «Lucio Dalla e Francesco De Gregori, infatti, furono i protagonisti nel 1979 di un concerto storico che riportò nei grandi spazi all’aperto i giovani e gli appassionati di buona musica. Quel concerto, anche se fu l’ultimo di un artista purosangue di questa città nello stadio rossoblu, rappresentò per una generazione di felsinei e non solo, lo spartiacque tra gli anni di piombo e il nuovo decennio che stava arrivando. Riportò sotto la luce dei riflettori di un palco la gioia di stare insieme. Negli occhi dei ragazzi e delle ragazze di allora, oggi uomini e donne che abitano insieme a me questa città che incanta, quella luce secondo me non si è mai spenta». Cesare è consapevole che «nessuno di noi sta vivendo questi anni a cuor leggero. Stiamo attraversando tutti lo stesso ciclone di incertezza e solitudine, amplificato da un impianto sonoro molto più potente di quello che userò io in concerto... Il mio lavoro è capire gli altri, e so che tutto questo spezza la voce. Rende muti. Ma so anche, da sempre, e non ne ho mai dubitato, che le voci di 40mila persone in uno stadio, quando rimbombano nell’aria anche se solo sulle note di una canzone, non hanno rivali e non temono nessuno. Oggi è di nuovo la sera dei miracoli, fate attenzione! Bologna avrà un nuovo sognatore tra i suoi cavalieri». Bologna ha modificato la viabilità e si prepara all’invasione di 40mila belle anime per un maxi concerto: oltre 25 canzoni, due ore e mezza di musica e visual mozzafiato. «Una sera così dolce che si potrebbe bere, da passare ... in uno stadio». •

G.BR.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1