Seguici... Facebook Twitter Google+ Feed RSS
24 novembre 2017

Spettacoli

Chiudi

11.11.2017

«Concerti brunch», solisti
della Scala e Santa Cecilia

I solisti della Scala e dell’Accademia Santa Cecilia con il pianista Nazzareno Carusi
I solisti della Scala e dell’Accademia Santa Cecilia con il pianista Nazzareno Carusi

Ricco e piacevole programma domani alle 11 al Teatro Ristori con alcuni solisti del Teatro alla Scala e dell’Acsademia di Santa Cecilia e col pianista Nazzareno Carusi. L’indovinata cornice per la novità assoluta dei concerti “brunch” promossi dal teatro permetterà al pubblico presente di poter assaggiare alcune delle migliori specialità culinarie del nostro territorio in occasione dell’ascolto di gustose pagine musicali.

Le due formazioni strumentali (tutti fiati) sono composte dai noti solisti Francesco Di Rosa, all’oboe e Fabrizio Meloni, al clarinetto. Con loro i colleghi Alessio Allegrini al corno e Gabriele Screpis al fagotto, che con Nazzareno Carusi daranno vita a musiche di Mozart, Beethoven e a due perle di ispirazione operistica di Ferdinando Carulli (da Il Poliuto di Donizetti) e di Hyacinthe Klosè (dalla Sonnambula di Bellini). Di Beethoven spicca il Quintetto op. 16 e di Mozart l’altro Quintetto il KV 452 in mi bemolle maggiore, dove tutti i protagonisti della mattinata avranno la possibilità di esibirsi insieme.

Francesco Di Rosa è uno dei migliori oboisti del panorama internazionale che ricopre il ruolo di primo oboe solista nell’Orchestra dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia. Come camerista ha suonato in importanti ensemble, dal Quintetto di fiati italiano, ai Cameristi di Santa Cecilia. È stato vice presidente della Filarmonica della Scala e socio fondatore del movimento Musicians for Human Rights e della Human Rights Orchestra.

Fabrizio Meloni è dal 1984 il primo clarinetto dell’Orchestra del Teatro e della Filarmonica della Scala e componente del Nuovo Quintetto Italiano. Ha all’attivo diversi progetti discografici anche con formazioni jazz per un tributo alle musiche zingare nel mondo. Gabriele Screpis, primo fagotto solista dell’Orchestra del Teatro alla Scala di Milano e dell’omonima Filarmonica, fin da giovanissimo si è fatto apprezzare per le sue doti tecniche ed espressive vincendo numerosi concorsi internazionali. All’attività in orchestra affianca una carriera di solista ed in formazioni cameristiche. Ha tenuto concerti in tutto il mondo in prestigiose sale, a New York, Zurigo, Tokyo, San Pietroburgo.

E’ docente all’Accademia del Teatro alla Scala dove tiene regolarmente corsi di perfezionamento. Alessio Allegrini è il primo corno solista dell’Orchestra Nazionale di S. Cecilia, della Lucerne Festival Orchestra e dell’Orchestra Mozart fondata da Abbado. Collabora con il sociologo Shizuo Matsumoto in un progetto di scambio fra la cultura giapponese e italiana. Nazzareno Carusi è già stato al Ristori nella prima stagione dello scorso anno per accompagnare al pianoforte Vittorio Sgarbi in una serata di musica e di arte. Nell’ottobre 2016 ha suonato per la prima volta, in duo col soprano Eleonora Buratto alla Wigmore Hall di Londra e al Teatro Bibiena di Mantova. È titolare della cattedra di musica da camera all’Accademia Pianistica Internazionale di Imola e professore ordinario della stessa materia al Conservatorio Buzzolla di Adria, nonché consigliere artistico del Concorso Busoni di Bolzano.

Gianni Villani
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1