Seguici... Facebook Twitter Google+ Feed RSS
15 dicembre 2018

Spettacoli

Chiudi

03.06.2016

Bruno Marini in America
al festival jazz di Chicago

Il polistrumentista Bruno Marini
Il polistrumentista Bruno Marini

Dopo la performance di questa sera dalle 21,30 al bar Dolcevino in via Manzoni 23 a Castelnuovo del Garda, gli Electric Church di Bruno Marini partiranno per gli Stati Uniti, dove sono stati invitati ad esibirsi al Two Rivers Jazz Festival di Ottawa nell'Illinois.

L'edizione 2016 di questo festival dedicato a vino, aragoste e jazz s'intitola «The Ladies of Chicago Jazz». Ed è evidente che, come in America la combinazione tra vino, crostacei e jazz sia ritenuta perfetta, anche in Italia si cominci ad intuirlo. A Ottawa per tre giorni si berrà alla salute del jazz con le signore di Chicago: D-Erania Quartet, Dee Alexander, Elaine Dame, Abigail Riccards, Alyssa Allgood, Sarah Marie Young (Duo), Jeannie Tanner Quartet e Julie Johnson con (from Italy è evidenziato nella locandina) The Bruno Marini Electric Church. Cosa rappresenti Bruno nella scena jazzistica internazionale è difficile da descrivere. Basti dire che il musicista veronese (nato il 18 maggio 1958) è un polistrumentista. Conosciuto principalmente come sax baritono e organo Hammond, ha lavorato nel campo del jazz e della musica classica. Ha registrato oltre 100 tra lp e cd. Ha suonato, tra gli altri, con Jack McDuff, Shirley Scott, Steve Lacy, Gary Bartz, Benny Golson, Sal Nistico, Paul Jeffrey, Nat Adderley, Kenny Burrell, Mal Waldron, Donald Garrett, Bobby Durham, Albert «Tootie» Heath, Jimmy Carl Black. In ambito classico, è stato solista di Luciano Berio.

Questa sera la «Chiesa Elettrica» di influenza hendrixiana sarà musicata dal trio Electric Church che andrà negli Usa, con Bruno Marini (organo Hammond), Chubby John (basso) e B.C. Bag batteria, più Giulia Da Campo (chitarra).

Roberto Ceruti
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1