Seguici... Facebook Twitter Google+ Feed RSS
22 settembre 2018

Spettacoli

Chiudi

29.08.2018

Anita Rachvelishvili e Hui He per Amneris e Aida

Anita Rachvelishvili, formidabile mezzosoprano georgiano
Anita Rachvelishvili, formidabile mezzosoprano georgiano

Ultime due recite di Aida (stasera e sabato) a concludere questo 96esimo Opera Festival in Arena. Ne saranno protagoniste due “regine” dei palcoscenici internazionali, il mezzosoprano soprano georgiano Anita Rachvelishvili, che interpreterà il ruolo di Amneris ed il soprano Hui He, che invece sarà la protagonista Aida, che avranno così modo di debuttare nella stagione. Anita Rachvelishvili è ormai un nome affermato e altisonante nel panorama operistico attuale, che inizialmente ebbe occasione di mettersi in vista con la Carmen allestita al Teatro alla Scala nel 2009 e diretta da Daniel Baremboim. Un’edizione che la consacrò subito per la prestanza e la generosità dei mezzi vocali. Si era diplomata al Conservatorio di Stato della sua città, Tblisi, e durante il liceo specializzata in pianoforte alla scuola di musica Machavariani. La Georgia le concesse ben due borse di studio, nel 2005 e 2007, che le consentirono di trasferirsi all’estero e frequentare anche l’Accademia della Scala e il Conservatorio Verdi di Milano. In Arena era già stata nel 2010 per Carmen, prima di approdare in Canada, al Metropolitan di New York, al Concertgebouw di Amsterdam ed alla Deutsche Oper di Berlino. La cinese Hui He è molto benvoluta a Verona, dove risiede da 16 anni, per le sue interminabili stagioni areniane, spesso proprio con Aida: un ruolo che ormai le appartiene di diritto e che le fece guadagnare il Premio Giulietta nel 2007, nonché l’Oscar della Lirica della Fondazione Verona per l’Arena e il Premio Verona Lirica. Si era affermata nel 2000 vincendo il secondo piazzamento al Concorso Internazionale Placido Domingo Operalia a Los Angeles che le consentì di poter cantare col celebre tenore a Shangai. Nel 2001si era affermata poi al Concorso Voci Verdiane di Busseto conquistando il primo premio. Nel 2002 il suo debutto italiano con Un ballo in maschera al Teatro Filarmonico. La recita di Aida di sabato 1 settembre vedrà anche la prima recita del baritono Gocha Abuladze come Amonasro. Un giovane interprete già bene avviato in carriera che ha accettato due ruoli secondari (Carmen e Barbiere) e coperture di altri colleghi. •

G.V.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato in Informazioni sulla Privacy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1