20 gennaio 2019

Spettacoli

Chiudi

12.09.2016

In Arena la svolta di Pintus:
una proposta di matrimonio

Pintus in Arena scherza con Filippo Magnini e Federica Pellegrini tra il pubblico FOTO BRENZONI
Pintus in Arena scherza con Filippo Magnini e Federica Pellegrini tra il pubblico FOTO BRENZONI

L’attore comico triestino Angelo Pintus ha scelto la città di Verona per uno dei passi più importanti della sua vita. Sabato scorso, nel bel mezzo del suo spettacolo in Arena, ha dichiarato a tutti i presenti il suo amore per la fidanzata Michela, mettendola al centro di un monologo sulla convivenza e le ha poi chiesto pubblicamente di sposarlo. Nemmeno il tempo di far riprendere la sua Michi dall’emozione e il comico ha iniziato a far progetti futuri pensando a un figlio. Un piccolo Pintus Jr. che inevitabilmente immaginiamo con la voce di Cricetino. Salvo la vocina, nello spettacolo non c’è stata traccia dell’adorabile animaletto e questo è stato il più grande cambio di rotta messo in luce dal tour Ormai sono una Milf.

Nato per celebrare il suo ingresso negli anta, per Verona ha assunto il nome Pintus@Arena e andrà in onda il 25 settembre su Italia 1. Del resto lo slang inglese «milf» indica una mamma non più giovanissima, che però piace tanto agli amici dei figli. E se Angelo uomo è pronto per lasciarsi alle spalle le ragazzate, il performer Pintus rimane aggrappato saldamente al suo pubblico trasversale, composto di coetanei che le telecamere dirette da Roberto Cenci hanno sorpreso ridere fino alle lacrime e adolescenti con tanto di striscioni.

Un anno e qualche mese fa, infatti, Angelo Pintus compiva 40 anni e li celebrava con un tour di annunciato successo che lo avrebbe portato in svariati teatri italiani ed esteri. Il format rimaneva quello di 50 sfumature di Pintus: un canovaccio di spunti intimi (la madre, il padre, l’amato zio dai consigli emblematici, le esperienze giovanili nei villaggi turistici Valtur) e citazioni prese dall’attualità, da adattare al contesto e integrare con momenti di riflessione. Irrefrenabile teneva banco per oltre due ore e in Arena ha raggiunto le tre, senza apparente stanchezza sua e sicuramente non del pubblico che non ha abbandonato il proprio posto fino a che il comico non è definitivamente scomparso dietro il palco: «che non è costato nulla» ha ironizzato: «È quello dei Pooh».

Col fisico e l’andatura che ricorda Jovanotti (citato e imitato assieme a Ramazzotti, Pezzali, Banderas, Costanzo e molti altri) ha fatto il suo ingresso in abito scuro e sneakers bianche, percorrendo il corridoio centrale della platea e salutando gli atleti Federica Pellegrini e Filippo Magnini. In loro onore un excursus sulle Olimpiadi e poi tanta cinica ironia sui cambiamenti necessari alla sua età, dagli esami alla prostata, al cambio di alimentazione, alla palestra assieme alle milf che: «si riconoscono dal suono che sembra un delfino al largo dello stretto di Messina». Più avanti ha fatto alzare l’amico e collega Peppe Quintale e duettato con Karima (promuovendo il musical The Bodyguard, dal 22 febbraio al 30 aprile al Teatro Nazionale CheBanca di Milano). Ma alla storia passerà per la proposta di matrimonio sotto i riflettori dell’Arena. Peccato che sia arrivato secondo: lo scorso agosto un giovane spagnolo si era dichiarato sullo stesso palco all’amata durante la Carmen.

Dunya Carcasole
Correlati

Articoli da leggere

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1