22 gennaio 2019

Spettacoli

Chiudi

30.10.2014

«Dal profondo» di Luca Caserta strenna per Halloween in Usa

Una scena del cortometraggio Dal profondo, girato a Verona nel 2013
Una scena del cortometraggio Dal profondo, girato a Verona nel 2013

Il cinema veronese, dopo aver conquistato l'Italia, attraversa l'oceano e approda sugli schermi americani: Dal profondo, cortometraggio scritto, diretto e prodotto da Luca Caserta, tramite la Nuove Officine Cinematografiche, è stato selezionato dalla compagnia statunitense Indiepix Films per essere distribuito in Video on Demand come «strenna» di Halloween.
Un onore che gratifica ulteriormente il lavoro del cineasta veronese, dopo la partecipazione allo Short Film Corner del Festival di Cannes 2013 e l'entrata nei finalisti per il miglior cortometraggio ai David di Donatello. Dal profondo è disponibile su Indiepix col titolo Out of the Depths, a pagamento, accompagnato da una lunga intervista a Caserta, leggibile gratuitamente sul medesimo sito.
Indiepix è una compagnia fondata nel 2004 a New York, responsabile della produzione e diffusione del migliore cinema indipendente a livello mondiale. Grazie a loro è possibile vedere un'ampia selezione di titoli altrimenti difficili da reperire fuori dal circuito festivaliero. Tre dei film prodotti hanno raccolto consensi internazionali: il documentario Billy the Kid ha vinto il premio della giuria al SXSW Film Festival 2007; Samson and Delilah la Camera D'or al Festival di Cannes 2009; Women without Men il Leone d'Argento per il migliore regista alla Mostra Internazionale del Cinema di Venezia 2009.
Non sono sfuggite la qualità del cortometraggio e la ricchezza dei suoi sottotesti psicologici e letterari, che rimandono ai racconti di H.P. Lovecraft ed ai thriller del primo Roman Polanski. Dal profondo è stato girato nel 2013 e vede protagonisti Elisa Bertato, Davide Bardi, Yana Balkan, Leonardo De Colle e Riccardo Caserta. La fotografia è di Davide Manca, il suono di Tommaso Ferrari, il montaggio di Brunella Perrotta e le musiche di Lorenzo Tomio. In 19 minuti vi si racconta la discesa nell'incubo di una coppia che va ad abitare di un'antica villa, abitata da presenze che s'impossessano delle psiche dei nuovi ospiti.
La pellicola è il secondo capitolo della «trilogia del doppio», inaugurata nel 2011 con Dentro le specchio e terminata con l'imminente L'altra faccia della luna, girato lo scorso agosto tra le cave di Avesa e la Val Borago.

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1