18 gennaio 2019

Spettacoli

Chiudi

10.01.2019

Baglioni contro
Salvini, esplode
la polemica

«Ci sono milioni di persone in movimento, non si può pensare di risolvere il problema evitando lo sbarco di 40-50 persone, siamo alla farsa». C’è spazio per una presa di posizione sul tema dei migranti e la loro gestione, nella conferenza stampa di presentazione del Festival di Sanremo da parte del direttore artistico Claudio Baglioni. E arriva la reazione di Salvini: «Canta che ti passa». Intanto è ufficiale: Virginia Raffaele e Claudio Bisio saranno con Baglioni sul palco dell’Ariston. Chi invece non ci sarà è Checco Zalone.

 

«Preferisco non dire niente, ma invito tutti ad andare a riguardare un mio intervento proprio dal palco del Festival di qualche anno fa, dove la mia posizione a proposito è chiara». Così Claudio Bisio, interpellato sulle dichiarazioni di ieri di Claudio Baglioni in tema migranti, alla conferenza stampa di presentazione della nuova edizione di Italia's Got Talent, al via domani in prima serata su Tv8, che lo vedrà ancora in giuria con Frank Matano e le new entry Federica Pellegrini e Mara Maionchi.

Dal 5 al 9 febbraio l’attore sarà a Sanremo, con Baglioni e Virginia Raffaele nel trio dei conduttori, tornando all’Ariston che sorprese da ospite nel 2013 con un monologo politico. «Finché ci sono loro questo Paese non cambierà mai - disse tra l’altro l’attore - dicono una cosa e ne fanno un’altra, non mantengono le promesse, sono incompetenti, mandiamoli tutti a casa». E poi specificò: «Non parlavo degli eletti, ma degli elettori, di noi italiani, perché siamo noi i mandanti, noi che li abbiamo votati». «Il giocatore Bisio - ha commentato questa mattina Nils Hartmann, responsabile dei contenuti originali di Sky, con il quale l’attore è sotto contratto - ha chiesto di giocare un’amichevole in Rai e noi abbiamo concesso una deroga».

Correlati

Articoli da leggere

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1