21 marzo 2019

Spettacoli

Chiudi

11.01.2019

Chiazzetta e il suo
punk alla Fucina
Machiavelli

Il suono del punk «made in Usa» anni 2000 e i testi ironici della canzone d’autore. Spazio al «punkautore», come si fa chiamare Chiazzetta, in concerto stasera alle 21 alla Fucina Culturale Machiavelli. Il suo vero nome è Gabriele Graziani, viene da Latina e, dice lui, suona «punk d'autore ma ballabile», anche se rifugge dalle etichette: «al momento non mi piace essere etichettato: sono metà punk, metà cantautore». Il suo disco più recente, “L’imbarazzo della scelta”, suona come un disco punk rock «made in Usa» anni 2000 ma possiede l’ironia della canzone d’autore. Chiazzetta canta strofe assurde come: «Vado con mio padre ai concerti punk rock… il tuo maglione è così preciso che nessuno ti crede più», e poi: «Roma fa schifo un botto; non ce l’ho coi Rom, li metto sotto… Perché non mi metti nemmeno un like?»; e ancora: «Mi piace troppo dire no… il vero sballo è dire no». • GBR

GBR
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1