Seguici... Facebook Twitter Google+ Feed RSS
19 settembre 2018

Lettere

CHIUDI
CHIUDI

Chiudi

23.08.2018

Disagi e traffico per la moschea

Vorrei documentare la situazione che vivono non solo gli abitanti della zona di Lungadige Galtarossa, ma anche chi ci lavora, a causa della presenza di una moschea nelle vicinanze, e precisamente in via Bencivenga Biondani. Il 21 agosto è stata la ricorrenza di una festività islamica, ma situazioni analoghe le viviamo per tutto il mese del Ramadan e ogni sacrosanto venerdì dell’anno. Da sette anni a questa parte alcuni privati sono costretti a pagare una persona che per due ore rimane a guardia di un’area privata, tutti i venerdì nell’ora della preghiera. È una situazione insostenibile che si protrae ormai da quasi 20 anni, nulla è cambiato se non in peggio, nonostante le migliaia di esposti e segnalazioni, oltre ad incontri con le varie istituzioni. È stato dato il permesso di aprire una moschea in una via senza sbocco con pochissimi posti auto già occupati il mattino presto da chi ci lavora e i capannoni venduti alla moschea non hanno un solo posto auto privato all’interno del capannone stesso. Una vergogna. E nel caso dovesse arrivare un qualsiasi mezzo di soccorso? Se qualcuno volesse aprire una qualsiasi attività che porti afflusso di persone, d’obbligo dovrebbe avere e dimostrare di avere parcheggi a sufficienza. Perché in questo caso non l’hanno fatto? Costoro hanno acquistato due capannoni adibiti a deposito materiale ed erano in procinto di acquistarne un terzo, ovviamente sempre in zona. Acquistare un’area di tali dimensioni vuol dire sapere di avere grande afflusso di gente e conseguentemente di mezzi. Comitato Boschetto VERONA

Comitato Boschetto
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato in Informazioni sulla Privacy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1