Seguici... Facebook Twitter Google+ Feed RSS
12 novembre 2018

Blog

CHIUDI
CHIUDI

Chiudi

Cangrande

05.11.2018

Un tranquillo weekend vicino al Palazzo

Palazzo Barbieri, progettato nella prima metà dell’800 da Giuseppe Barbieri (di cui porta il nome) ed adibito a comando militare, oggi è sede del Comune e baricentro della politica veronese. Anche durante le feste del fine settimana? Certamente. Per esempio l’altro ieri, sabato, alle 13 circa, l’ex sindaco Tosi si aggirava con Patrizia Bisinella nei pressi del Palazzo, entrando infine nella vicina pizzeria dal nome ‘pepato’. Al tavolo anche il mitico e onnipresente Bolis (già portavoce di Tosi) a cui si aggiungeva l’ex assessore Caleffi. Capita che Cangrande passeggiasse da quelle parti e senza volerlo abbia ascoltato la conversazione. Si parlava di Europee e della posizione di Forza Italia, che alle provinciali si è schierata contro Sboarina, ipotizzando futuri scenari per i tosiani. Ma ecco apparire a sorpresa uno degli uomini di fiducia dell’attuale sindaco. Sguardi taglienti. Pochi minuti e Sboarina verrà informato. E non ne sarà felice. Insomma, un weekend come tanti a Verona.

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1