giovedì, 29 settembre 2016
CHIUDI
CHIUDI

Chiudi

13.10.2014

Spara a una ciclista
credendola una lepre

Christine Koschier di Caprino, assistita dai compagni di gara
Christine Koschier di Caprino, assistita dai compagni di gara
  • Aumenta
  • Diminuisci
  • Stampa
  • Invia
  • Commenta

Gli spari alla lepre di un cacciatore padovano di Bastia finiscono per colpire una quarantenne ciclista di Caprino  che si stava riscaldando per la gara a cronometro organizzata in mattinata a Colloredo, nel Vicentino, dal GC Sossano nell'ambito della sagra delle castagne con quasi 140 partecipanti al via.
Lo sconcertante episodio dalle conseguenze fortunatamente limitate si è verificato ieri mattina attorno alle 8.30 sulla stretta via Ca' Franzoso dove Christine Koschier della società veronese Fimap stava transitando assieme ad altri tre ciclisti quando è improvvisamente stramazzata a terra essendo stata raggiunta alla gamba, ad un braccio e ad un fianco della parte sinistra del corpo dai pallini sparati dal cacciatore pare da non più di una cinquantina di metri, ben al di sotto quindi del limite dei 150 metri previsto dal regolamento della caccia.
Prontamente soccorsa dagli altri tre ciclisti e dallo stesso cacciatore richiamato dalle urla, la ciclista veronese è stata trasportata da un'ambulanza del Suem al San Bortolo di Vicenza dove le sue condizioni sono fortunatamente rassicuranti. Sul posto subito dopo sono arrivati anche i carabinieri per ricostruire la dinamica dell'episodio.
«Mi trovavo ad appena un metro dalla donna e quindi potevo esser stato tranquillamente colpito al suo posto», spiega il parmense Bruno Corruzzi, 68 anni, del VC Valera che ha soccorso per primo la sfortunata ciclista.
«Certo è incredibile come possano verificarsi simili leggerezze da parte di chi va a caccia», ha aggiunto il ciclista.
«Le indagini faranno il loro corso su un episodio inquietante che poteva avere conseguenze ben più gravi e che pone all'attenzione l'importanza del rispetto delle distanze di sicurezza da parte dei cacciatori», ha aggiunto l'assessore allo sport Raffaele Ruaro.
Nelle prossime ore i militari sentiranno tutti i testimoni per formulare il capo di imputazione per il cacciatore.

Felice Busato
Suggerimenti

Articoli da leggere

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1

Twitter

Facebook

Sport

Spettacoli

Sondaggio

La Francia vorrebbe proibire il burkini. Lo vietereste anche in Italia?
ok