Seguici... Facebook Twitter Google+ Feed RSS
19 ottobre 2018

Provincia

CHIUDI
CHIUDI

Chiudi

08.02.2018

La commissione propone i primi limiti comunitari

Finalmente c’è una proposta della Commissione europea per la revisione della normativa comunitaria sull’acqua potabile, ma i limiti previsti per i Pfas sono più alti di quelli stabiliti in ottobre dalla Regione Veneto. A renderlo noto è l’esponente pd Damiano Zoffoli, che fa parte della Commissione ambiente dell’europarlamento. «Le proposte della Commissione per la prima volta prevedono un limite europeo per le sostanze perfluoro-alchiliche», spiega. Zoffoli rivela che il testo fissa come tetto massimo sia per i Pfoa che per i Pfos, presi individualmente, 100 nanogrammi per litro, mentre in Veneto ora è previsto che la loro somma non possa superare i 90, con un limite di 30 per i Pfos. La Commissione aggiunge un valore limite di 500 per la somma di tutte le sostanze perfluoro-alchiliche, mentre da noi gli altri Pfas, esclusi Pfoa e Pfos, non possono superare i 300. «Il testo era molto atteso», dice Zoffoli, «però ora la sfida è di migliorarlo e per questo sto preparando un emendamento per ottenere una concentrazione possibile di Pfas inferiore rispetto a quella indicata dalla Commissione». Il parlamentare uscente Diego Zardini rimarca la necessità di «mettere in sicurezza la catena alimentare»; l’assessore regionale all’Ambiente Gianpaolo Bottacin, ribadendo l’attività svolta dalla Regione per l’emergenza Pfas, chiede all’Unione europea uno sforzo ulteriore.: «In Veneto manterremo i nostri limiti, più restrittivi, a scopo precauzionale, anche se è fondamentale che ci sia una normativa europea; auspicabile che ne arrivi anche una nazionale», dice. «Secondo noi», aggiunge, «l’Europa deve abolire l’utilizzo di queste sostanze, cosa che avevamo chiesto senza ottenere risposta». LU.FI.

LU.FI.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Sondaggio

Vota il veronese di Settembre 2018
ok

Sport

Spettacoli