Seguici... Facebook Twitter Google+ Feed RSS
16 ottobre 2018

Provincia

CHIUDI
CHIUDI

Chiudi

23.12.2017

Frane e dissesto idrogeologico Toppa da un milione e mezzo

La provinciale 36b ai Cracchi di Vestenanova sotto la frana del 2010Provinciale fuori uso dopo una frana nel 2010, si interverrà in più punti in Lessinia, in Val d’Illasi e nell’EstIntervento del 2016 sulle pareti rocciose della Peri-Fosse, la Sp57
La provinciale 36b ai Cracchi di Vestenanova sotto la frana del 2010Provinciale fuori uso dopo una frana nel 2010, si interverrà in più punti in Lessinia, in Val d’Illasi e nell’EstIntervento del 2016 sulle pareti rocciose della Peri-Fosse, la Sp57

Maria Vittoria Adami L’ultima tranche di finanziamenti per il 2017, della Provincia, sarà dirottata sulle misure per contrastare il dissesto idrogeologico o sistemare piani stradali che rischiano di cedere o che sono stati danneggiati dagli smottamenti degli anni scorsi. La cifra è di 1,3 milioni di euro che saranno usati per finanziare tre progetti. A questi si aggiungono gli ultimi 230mila euro per l’operazione di messa in sicurezza degli incroci pericolosi in tutta la Provincia (articolo a fianco). Per l’ambito del dissesto idrogeologico, la somma più corposa, di 600mila euro, va ai lavori di sistemazione del piano stradale in tre punti della provinciale 36b a Cracchi di Vestenanova, colpita da una frana nel 2010. «Allora si registrarono un centinaio di punti critici, i più gravi riguardavano Vestenanova. Tre in particolare a Cracchi, sui quali interverremo», spiega il vicepresidente della Provincia, Pino Caldana, che con il presidente, Antonio Pastorello, ha illustrato ieri mattina i nuovi, e ultimi, interventi finanziati dall’ente scaligero per questo 2017, dopo l’operazione della messa in sicurezza degli incroci, per tre milioni di euro, e l’annunciato piano asfalti 2018 per 10 milioni di euro. «A Cracchi il progetto è complesso. La strada si era spostata addirittura di un paio di metri. Vi si aggiungono vincoli idrogeologici, forestali e paesaggistici, e alcuni espropri già concordati», continuano Caldana e Pastorello. Nella contrada di Vestenanova si interverrà con l’inserimento di micropali di sostegno alla strada e con la costruzione di trincee drenanti per asciugare il terreno dall’ acqua e garantirgli che non sia eroso. Altri 500mila euro saranno spesi per installare reti metalliche sulle pareti rocciose di diverse strade provinciali della Lessinia e per la sistemazione di alcuni tratti viari del quadrante Nord Est di Verona, passando per Erbezzo, Sant’Anna d’Alfaedo, Bosco Chiesanuova, Cerro, Selva di Progno, San Giovanni Ilarione, Mezzane di Sotto, Colognola ai Colli e Roncà. «Era una manutenzione che, quando la Provincia disponeva di fondi, effettuavamo ogni due anni. Poi ci siamo fermati, ora riprendiamo sistemando le reti di contenimento dei massi già esistenti, ma ne introdurremo anche moltissime di nuove», continua Caldana. L’ultimo contributo, di 200mila euro, andrà al consolidamento della Peri-Fosse, la Sp57 degli Altipiani, tra i Comuni di Dolcè e Sant’Anna d’Alfaedo: «È un secondo stralcio che prosegue i lavori iniziati nel 2016: eravamo intervenuti su 20 punti, ora proseguiremo su altri nove», conclude Caldana. «Per noi è una strada principale e che ci collega alla Val d’Adige», spiega Ivan Marconi, consigliere comunale di Sant’Anna. «Il tracciato ha molti costoni rocciosi e servono reti che mantengano saldo il terreno evitando le frane. È un intervento di messa in sicurezza». Il denaro è già stanziato, quindi si può procedere con l’indizione della gara d’appalto e, in seguito, la stipula delle convenzioni. L’inizio dei lavori potrebbe avvenire già a primavera. •

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Sondaggio

Vota il veronese di Settembre 2018
ok

Sport

Spettacoli