Seguici... Facebook Twitter Google+ Feed RSS
28 maggio 2018

Provincia

CHIUDI
CHIUDI

Chiudi

09.02.2018

Due paesi sorvegliati speciali per la salute

I casi Minerbe e Bevilacqua sono oggetto d’attenzione speciale da parte della Regione. Già ieri, sulla scorta dei dati sulla presenza di Pfas nel sangue dei residenti nei due Comuni della Bassa, è stato avviato un approfondimento. Nonostante vivano in paesi che non stanno sopra la falda contaminata, i cittadini di Minerbe e Bevilacqua mostrano valori pari a quelli delle zone più esposte. Per questo i tecnici regionali, pur tenendo conto del fatto che il campione degli esaminati è ancora limitato, hanno iniziato a verificare se qui non vi siano inaspettate situazioni ambientali da valutare. D’altro canto, i dati sulla presenza di Pfas nel sangue dei veronesi che hanno a che fare con la contaminazione, sono spesso superiori a quelli che sono stati accertati nel più importante caso di inquinamento da sostanze perfluoro-alchiliche verificatosi, prima di quello veneto, al mondo: la contaminazione delle acque avvenuta qualche anno fa negli Stati Uniti, nella Mild-Ohio Valley, stato della Virginia, per la quale il colosso chimico Dupont sta pagando danni per centinaia di milioni di dollari. Certo i risultati dello screening in corso sono parziali - Luciano Marchiori, direttore del dipartimento di prevenzione Asl 9 Scaligera, avverte che «è prematuro trarre conclusioni» - però è anche vero che il parallelo con quanto avvenne in America è inquietante. Se, ad esempio, a Bevilacqua le persone esaminate hanno 80 grammi di Pfas per millilitro di sangue, a Minerbe 67 e a Cologna quasi 60, si tratta di ragazzi di 14 ani o poco più con un periodo di esposizione all’inquinamento limitato, nel Mild-Ohio la media riscontrata in tutta la popolazione, dai neonati agli anziani, e stata di 53. Quanto alla salute delle persone sinora controllate in Veneto, la Regione dice che «la larga maggioranza presenta valori degli esami bioumorali nella norma o lievi alterazioni» e che le persone con situazioni che possono essere indice di patologie «sono state tempestivamente prese in carico sotto il profilo diagnostico-terapeutico». Inoltre, proprio in questi giorni, Venezia ha emesso un bando per finanziare con 300mila euro una ricerca per scoprire gli effetti sulla salute dei Pfas. LU.FI.

LU.FI.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1

Sondaggio

Vota il veronese di aprile 2018
ok

Sport