Seguici... Facebook Twitter Google+ Feed RSS
29 giugno 2017

Mondo

CHIUDI
CHIUDI

Chiudi

19.06.2017

Si lancia con l'auto
piena di bombole
contro la polizia

Caricamento in corso ...

L’auto che si è deliberatamente diretta contro il furgone della gendarmeria sugli Champs-Elysèes questo pomeriggio aveva al suo interno bombole di gas che hanno provocato l’esplosione del veicolo. L’informazione è della tv BFM, presente sul posto. Secondo la stessa fonte, l’attentatore aveva «diverse armi e munizioni».

L’attentatore aveva intenzione di fare esplodere la bombola di gas che si trovava nel suo veicolo ma non ha funzionato. Al momento è lui l'unica vittima.

«Sembra che sia stato un atto deliberato». Così il portavoce del ministero dell’Interno francese, Pierre-Henry Brandet sulla vicenda.

L'uomo era noto ai servizi di intelligence ed era un cosiddetto «schedato». È quanto riferisce Le Parisien, aggiungendo che l’uomo è un 31enne nato ad Argenteuil in Val-d’Oise. Sono gli agenti ad averlo tirato fuori dal veicolo in fiamme, che ha preso fuoco dopo l’impatto, e il giovane aveva con sé una pistola.

 

LA TESTIMONIANZA. Un giornalista di Liberation che si trovava sugli Champs Elysées al momento dei fatti, Eric Favereau, racconta di avere visto una «implosione» all’interno del veicolo che si è schiantato contro un furgone della gendermerie. «Ho visto un’implosione nell’abitacolo del veicolo fermo, con un getto di fiamma che è uscito fuori», ha raccontato.

Ecco la sua testimonianza: «Erano circa le 15.45. Una colonna di camionette della gendarmerie proviene da l’Etoile e prende gli Champs-Elysées, io sono in scooter. Vanno un po' più velocemente di me e, arrivati 300 metri prima della rotonda del Grand-Palais, vedo questa colonna ferma, con un veicolo che sembra bloccarle, un pò di traverso. Dei gendarmi escono dai veicoli. E a quel punto vedo un’implosione nell’abitacolo del veicolo fermo, con un getto di fiamma che è uscito fuori. I gendarmi si precipitano nel loro camion per prendere gli strumenti e rompono i vetri dell’auto. Un motociclista li aiuta. Riescono ad aprire l’auto, che è ancora in fiamme. Tirano fuori un uomo e lo mettono a terra, mentre altri utilizzano gli estintori».

Correlati

Articoli da leggere

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1