sabato, 29 aprile 2017
CHIUDI
CHIUDI

Chiudi

06.01.2014

Libri e cultura su Twitter
#classicidaleggere è «trend topic»

Un logo di Twitter
Un logo di Twitter

Navigano su internet, frequentano i social network, ascoltano musica in formato MP3 e leggono giornali online ed e-book. Ma tecnologia ed elettronica non sono nemiche della cultura e della pagina scritta, della carta e della letteratura. Tant’è che su Twitter i cinguettatori, incalliti e moderati, sono sempre attratti dai libri che hanno scritto la storia della letteratura italiana e mondiale. E lo dimostrano. Hanno risposto in massa, infatti, all’hashtag #classicidaleggere, lanciato lo scorso agosto dal professore di lettere Massimo Beccarelli, di Borgotaro (Parma). Al punto da trasformarlo in un TT, un trend topic, piazzatosi al primo posto nella classifica delle tendenze più in voga nel social network dei 140 caratteri. Il 2 gennaio la notizia del podio ha fatto il giro di Twitter. E il fenomeno non è sfuggito alle case editrici, che hanno rilanciato l’hashtag. Va bene la sintesi, dunque, e va bene la modernità. Ma un classico è un classico. Punto e basta. E quali sono, dunque, quelli segnalati sul social? Ci sono i pilastri, che tutti a scuola hanno letto almeno una volta o durante le vacanze estive: “Divina Commedia” di Dante, “Orlando furioso” di Ariosto, “I promessi sposi” di Manzoni, “Uno, nessuno e centomila” di Pirandello, “Il barone rampante” di Calvino, “Il Grande Gatsby” di Fitzgerald, “Cent’anni di solitudine” di Marquez, “Siddharta” di Hesse. E poi le storie inguaribilmente romantiche, delle grandi maestre della letteratura al femminile: “Orgoglio e pregiudizio” di Jane Austen, “Cime tempestose” di Emily Brontë e pure “Piccole donne” della Alcott. Sorprendono, però, molte delle scelte segnalate, spesso originali o curiose: “Lo Zibaldino” di Guareschi, “Malombra” di Fogazzaro, “Tre uomini in barca (per non parlar del cane)” di Jerome, “Pinocchio” di Collodi, “Il Milione” di Marco Polo, “Un uomo” della Fallaci e pure la Bibbia. Infine, qualcuno sceglie le raccolte poetiche: “Ossi di seppia” di Montale, i “Carmina” di Catullo. Ma non possiamo svelarvi tutto. Date una sbirciatina anche voi. E, se lo ho avete già fatto, segnalate i vostri, di #classicidaleggere.

Camilla Madinelli
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1

Sondaggio

Cosa pensate dell’apertura del nuovo centro commerciale “Adigeo”?
ok

Sport

Sondaggio

Ti piace il governo Gentiloni?
Gentiloni
ok