Seguici... Facebook Twitter Google+ Feed RSS
12 dicembre 2018

Italia

CHIUDI
CHIUDI

Chiudi

13.11.2018

Lele Mora alla guida
de l'Unità?
«Trattative in corso»

«Io nuovo direttore de l’Unità? Il mio editore Marcello Silvestri è in fase di trattativa, che è in corso e si sta risolvendo. Quando l’editore avrà ritirato le quote e pagato tutti i debiti allora la proprietà sarà sua. Mi ha chiesto se volessi fare il direttore e gli ho detto volentieri».

 

Lo dice ’A Un Giorno da Pecorà Rai Radio1 Lele Mora, ex agente delle star, ospite della trasmissione condotta da Giorgio Lauro e Geppi Cucciari. «D’altra parte Gramsci, che ha creato l’ Unità, all’epoca l’aveva ideata per i giovani». Ma Gramsci era marxista e comunista, lei si è definito fascista.

 

«No, io non sono fascista, io sono mussoliniano, che è diverso». In un’intervista al quotidiano Libero, diversi anni fa, lei però disse: ’i miei sono fascisti e lo sono anche io, mussoliniano nell’anima, del fascismo mi piace proprio tuttò. Davvero le piace tutto? ’Tutto e di più’. Anche le leggi razziali? «Adesso ci penserò su questa cosa - ha detto Mora a Rai Radio1 -, non faccio marcia indietro io. Sono mussoliniano convinto, vuol dire che ho stimato e stimerò sempre Mussolini, poi tutti sbagliamo nella vita, tutti commettiamo degli errori, ne ho commessi anche io e ne ho pagato le conseguenze».

 

Oltre al suo editore, si è parlato anche di investitori europei. «Ci sono due investitori europei che stanno mettendo i soldi, si tratta di fondi». Se diventasse direttore dell’ Unità manterrebbe la stessa linea editorale? «No, cambierò un pò di cose, sarà una nuova Unità». Per fare il direttore è necessario essere giornalista. «Io sono pubblicista ma in caso porterò un giornalista col tesserino, ho già in mente chi. Mi ha già detto di sì, ma non posso dire il nome». Sarà un mussoliniano come lei? «Speriamo - ha spiegato a Un Giorno da Pecora - se scelgono quello che ho detto io, certo». La sua Unità uscirebbe solo online? «Prima online e dopo su carta». Che tempi prevede? «Un paio di mesi».

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1