Seguici... Facebook Twitter Google+ Feed RSS
23 novembre 2017

Italia

CHIUDI
CHIUDI

Chiudi

12.09.2017

Ancora uno stupro:
turista violentata
in centro a Roma

La zona di Roma dove è stata violentata la turista
La zona di Roma dove è stata violentata la turista

Avrebbe violentato una giovane finlandese, dopo averla percossa e rapinata: è stato arrestato.

Gli agenti della polizia della Quarta Sezione della squadra mobile di Roma e del commissariato Viminale, coordinati dalla locale Procura, hanno fermato un 22ene bengalese.

Tutto sarebbe avvenuto al’alba di sabato: la ragazza, giunta in Italia da qualche giorno per ragioni di lavoro, nella serata di venerdì, dopo essersi accompagnata con alcune amiche, insieme a una di loro, ha cercato un taxi per fare rientro presso l’abitazione dove alloggiava.

In quel frangente, è stata avvicinata dall’uomo che si era offerto ripetutamente di accompagnarla a casa con la propria autovettura, parcheggiata - a suo dire - in una via limitrofa; la giovane, fidandosi dei modi garbati dell’uomo, ha acconsentito, tranquillizzando l’amica titubante.

Percorsi un centinaio di metri dal locale, lo sconosciuto avrebbe tentato un approccio sessuale con la donna, nonostante lei avesse tentato di gridare e di opporsi all’aggressore, il quale non avrebbe desistito neppure quando dopo che una donna aveva dato l'allarme.

L’uomo, a quel punto, avrebbe minacciato di morte la sua vittima, e dopo averla picchiata con una grossa pietra, l’avrebbe costretta a seguirlo in una zona buia e appartata, obbligandola a subire la violenza sessuale.

 

L'arrestato è in possesso di un regolare permesso di soggiorno per ragioni umanitarie. Si tratta di un documento che viene rilasciato dal questore qualora ricorrano «seri motivì di carattere umanitario come ad esempio motivi di salute o di età, oppure vittime di situazioni di grave instabilità politica, di episodi di violenza o di insufficiente rispetto dei diritti umani, vittime di carestie o disastri ambientali o naturali». Ha una durata di 2 anni, è rinnovabile, e può essere convertito in permesso di soggiorno per lavoro.

Dopo la convalida dell'arresto, il giudice ha disposto che il giovane rimanga in carcere.

Correlati

Articoli da leggere

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1