Seguici... Facebook Twitter Google+ Feed RSS
15 novembre 2018

Vino & Agroalimentare

CHIUDI
CHIUDI

Chiudi

12.06.2017

Aurora, il fatturato torna a crescere

Piccoli frutti
Piccoli frutti

Ha superato i 12 milioni di euro di fatturato nel 2016 il Consorzio veronese-trentino Aurora Piccoli Frutti, che opera con 17 aziende dislocate nella pianura veronese (la sede è a Raldon, il magazzino ad Alpo)e l’area di Baselga-Pinè nel Trentino.

Un recupero notevole, dopo un calo dei due anni precedenti, dovuto al successo dei «cinque colori della salute» prodotti alle aziende consorziate, ma anche alla scelta oculata dei partner del Sud ed esteri per la indispensabile commercializzazione, rivolta alla grande distribuzione, durante i mesi invernali.

«C’è una grande evoluzione nel settore degli alimenti salutistici nel mondo», afferma Alessandro Lucchini che da oltre vent’anni segue il settore, «Ad esempio con l’esplosione negli Usa del kale, un’evoluzione del cavolo nero. La nostra bravura», sottolinea Lucchini, «dovrà essere quindi quella di curare l’intera filiera, dalle sementi all’imballaggio, di individuare le qualità migliori e di prepararci ad affrontare nuove concorrenze». Come quella dei produttori, ricorda ancora l’imprenditore veronese, degli inglesi che, ad esempio, nel Kent stanno producendo piccoli frutti su 300 ettari prima destinati a patate. E poi come quella del Marocco che, per la natura la presenza di grandi imprese e il costo della giornata lavorativa, si aggiunge alla Spagna, lo si è visto anche alle grandi rassegne di Rotterdam, in Perù come pure a Cesena, come forte competitor.

Quindi, si tratta di saper cavalcare bene l’onda del successo di frutta dagli indubbi effetti benefici, ponendo le basi in Europa con stabili rapporti con la grande distribuzione. Tant’è vero che Aurora esporta già il 40% del prodotto dalla Scandinavia alla Germania, ma con un exploit ormai decennale in Gran Bretagna, dove ha superato il 10%. E anche l’Italia cresce, malgrado tutto, sia pure con percentuali largamente più modeste. Ma conta la tendenza.F.R.

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Sondaggio

Alcuni tifosi non andranno allo stadio per protestare contro la gestione dell'Hellas. Fanno bene secondo voi?
Tifosi Hellas
ok

Sondaggio

Vota il veronese di Ottobre 2018
ok

Sport