Seguici... Facebook Twitter Google+ Feed RSS
25 agosto 2016

Economia

CHIUDI
CHIUDI

Chiudi

30.12.2015

Edison si sgancia da Sel
e cresce nell’idroelettrico

  • Aumenta
  • Diminuisci
  • Stampa
  • Invia
  • Commenta

MILANO

Edison si rafforza nell’idroelettrico attraverso un’operazione con la quale il gruppo recide anche gli ultimi legami con Sel, la società energetica altoatesina da poco convolata a nozze con l’azienda elettrica locale Aew e già socia di Foro Bonaparte.

Dal primo gennaio con l’arrivo del nuovo amministratore delegato Marc Benayoun, Edison volterà pagina, aprendo il capitale a nuovi azionisti in parallelo con possibili alleanze. Ma l’idroelettrico resta strategico e in questa prospettiva si inquadra l’accordo di fine anno.

L’operazione da 190 milioni di euro sarà conclusa nel primo trimestre del 2016 e prevede che Edison ceda alla società altoatesina le sue partecipazioni in Hydros (40%) e SelEdison (42%) in provincia di Bolzano, acquisendo in cambio gli impianti idroelettrici di Sel in Friuli Venezia Giulia. Si tratta di 23 centrali large e mini-idro in provincia di Pordenone per una potenza installata di 90 MW. Vanno ad aggiungersi agli 1,4 GW degli attuali 47 impianti idroelettrici di Edison presenti su tutto l’arco alpino (pari al 28% della produzione totale del gruppo) con un impatto positivo sull’Ebitda di circa 30 milioni l’anno. «L’asset idroelettrico è strategico per noi. L’accordo conferma l’impegno di Edison nel settore della generazione idroelettrica e testimonia l’intenzione di essere parte attiva nel consolidamento dell’industria elettrica italiana», sottolinea l’ad uscente Bruno Lescoeur. «La collaborazione con Sel», aggiunge, «è stata da sempre positiva e continuerà a esserlo anche in futuro». Non di solo idroelettrico e di rinnovabili vive peraltro Edison che ha bisogno, al pari di altri concorrenti nel mercato italiano dell’energia, di raggiungere una dimensione critica. Stesso discorso vale per le municipalizzate, anch’esse pronte al risiko. Tra i dossier che il nuovo ad troverà sul tavolo ci sono quelli di Sorgenia e della ceca Eph. Edison potrebbe poi puntare ai clienti della stessa E.on e a quelli di Eni.

Suggerimenti

Articoli da leggere

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1

Le foto del terremoto

Vai al photos-wall

Twitter

Facebook

Sport

Sondaggio

La Francia vorrebbe proibire il burkini. Lo vietereste anche in Italia?
ok