16 gennaio 2019

Economia veronese

CHIUDI
CHIUDI

Chiudi

18.11.2017

Melegatti, da lunedì
si lavora. Pandori
presto sugli scaffali

Da sinistra: Quagini e Facile
Da sinistra: Quagini e Facile

Salvataggio a tempo di record: Melegatti torna a produrre pandori e panettoni. Ieri è arrivato il primo carico di materie prime, altre ne arriveranno lunedì in mattinata quando anche i dipendenti riprenderanno il loro posto di lavoro a partire dalle 6.

Si parte con gli impasti e martedì i prodotti entreranno nei forni per la cottura. Fino al 10 dicembre la previsione è di sfornarne 1.875.000 pezzi, pari ai 6 milioni stanziati dal fondo maltese Open Capital Fund (di Abalone Asset Management) e l’italiana Advam Sgr. I due fondi hanno anche già previsto di investire 10 milioni per la campagna di Pasqua.

A ufficializzare la ripartenza ieri è stato il nuovo direttore generale «plenipotenziario», il veronese Luca Quagini (ceo di Sdg Group), espressione dei nuovi investitori, affiancato da Emanuele Facile (ad di Advam Sgr) e Alessandro De Luca di Financial Innovations Team.

 

«A metà ottobre quando sui giornali è apparsa la notizia della situazione grave alla Melegatti», ha detto Quagini, «mi son detto: non può essere che un marchio di questo tipo e un’azienda con una qualità del personale e di prodotto nota non solo ai veronesi vada perduta».

Crisi che è arrivata per la forte esposizione finanziaria nei confronti di fornitori, banche e lavoratori, debiti che superano i 30 milioni di euro. I tecnici dei due fondi stanno cercando di capire meglio a quanto ammontano. «Ho chiesto anche di incontrare le banche», ha detto De Luca, «per ricostruire meglio quantità e modalità di questa esposizione debitoria». Progetti? «Ora superiamo questo momento», continua Quagini, «e poi metteremo a punto tutto quello che serve per rilanciare l’attività».

Paolo Dal Ben
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Sondaggio

Vota il veronese di Dicembre 2018
ok

Sondaggio

"Sì al ritorno delle trasferte collettive dei tifosi, no alla sospensione delle partite in caso di cori offensivi". Lo dice Salvini. Siete d'accordo?
ok

Sport