Seguici... Facebook Twitter Google+ Feed RSS
22 luglio 2018

Economia veronese

CHIUDI
CHIUDI

Chiudi

05.11.2017

Giovani e imprese
Zorzi: una bussola
per i nuovi lavori

Davide Zorzi, presidente dei Giovani di Confindustria Verona
Davide Zorzi, presidente dei Giovani di Confindustria Verona

Una bussola per indicare alle imprese la direzione da prendere nei prossimi anni, quando l’innovazione tecnologica avrà rivoluzionato il mercato e creato nuove professioni, quando non ci saranno più confini geografici e i competitor diventeranno mondiali. Quando, insomma, i paradigmi tradizionali saranno stravolti. «Dovremo farci trovare pronti iniziando già da ora», commenta Davide Zorzi, amministratore delegato del Panificio Zorzi e da un anno alla guida del Gruppo Giovani Imprenditori di Confindustria Verona.

 

LA BUSSOLA. È stata sua l’idea di fare della bussola il simbolo dell’assemblea annuale del suo gruppo, in programma giovedì alle 18 nell’auditorium della Camera di Commercio. Il titolo è la parafrasi del simbolo: «Next: scenari, scelte, obiettivi», «ossia dove ci sta portando la trasformazione digitale, quale sarà il futuro delle professioni e, di conseguenza, come cambierà il modo di essere imprenditori», spiega. Un appuntamento pensato per le imprese ma che, per il primo anno, allarga l’orizzonte anche al mondo della scuola attraverso tre eventi mattutini in programma martedì, mercoledì e giovedì, nei quali verranno coinvolti studenti di medie e superiori, 900 in tutto. 
Ci ha tenuto molto Zorzi a creare i tre appuntamenti pensati per un pubblico alle prese con la scelta del proprio percorso, formativo e professionale. «Proporremo un mix tra lo spettacolo teatrale, a cura della compagnia bolognese Teatro Orientativo, e il dibattito, in cui i ragazzi saranno portati ad una riflessione sul tema della scelta consapevole, della costruzione del proprio futuro», spiega il presidente che, nella scuola, ha riversato molte risorse in quest’ultimo anno. Questione di sensibilità ma anche di dovere, dal momento che il presidente di Confindustria Verona Michele Bauli ha assegnato al suo gruppo la delega alla formazione. «Quando sono stato eletto», ricorda, «si stavano sviluppando i primi progetti di alternanza scuola-lavoro. Abbiamo lavorato con gli istituti, cercando di far capire agli insegnanti le competenze che i ragazzi devono avere per entrare nel mondo del lavoro. Abbiamo poi creato un vademecum per le aziende, molte delle quali hanno intuito le potenzialità di questo progetto. Gli studenti, seppur molto giovani, regalano un punto di vista nuovo, più fresco: input importanti per quegli imprenditori che sanno coglierli». 

 

PROFESSIONI. Certo, non è solo una questione di punti di vista e di motivazioni. «Il gap tra le competenze necessarie e quelle presenti sul mercato è ancora molto ampio», ammette Zorzi, «e per questo è necessario sensibilizzare gli studenti, affinché capiscano in quale direzione va la domanda delle aziende». E gli Its, gli istituti tecnici superiori, sono un’ottima risposta, secondo il presidente, «grazie al mix di ore in aula e in aziende e a una parte dei docenti che provengono direttamente dal mondo delle imprese. 
Nel Veronese ne abbiamo di eccellenti. Eppure, aggiunge, «nella provincia cresce sia il numero di occupati che di disoccupati: perché se è vero che le aziende che investono assumono professionisti, è anche vero che ci sono ancora molte figure non più spendibili nel mercato del lavoro». Per questo serve una bussola per capire in che direzione andare: serve a chi guida le aziende ma anche a chi fra qualche anno vi entrerà.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato in Informazioni sulla Privacy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1

Sondaggio

Vota il veronese di Giugno 2018
ok

Sport

Spettacoli