Seguici... Facebook Twitter Google+ Feed RSS
15 novembre 2018

Bilanci

CHIUDI
CHIUDI

Chiudi

Top 500 2015

15.12.2016

Esaminati i bilanci
di 10.589 società

Esaminati i bilanci 2015 di quasi 10.600 aziende veronesi
Esaminati i bilanci 2015 di quasi 10.600 aziende veronesi

Le analisi si riferiscono alle più grandi società di capitali e ai grandi gruppi con sede nel Veronese. Come accade da alcuni anni, l’inserto presenta le performance per un campione di imprese di dimensioni maggiori, circoscritto alle prime 500 aziende per fatturato, le cosiddette Top 500. Il ranking è costruito con riferimento all’ultimo bilancio disponibile, quello del 2015; qualora la chiusura di bilancio non coincidesse con l’anno solare, sono stati inseriti come 2015 tutti i bilanci chiusi tra 1 aprile 2015 e 31 marzo 2016.

Il database da cui abbiamo attinto i dati è Aida di Bureau van Dijk parzialmente integrato da altri database fornitici da PwC; il complesso di bilanci disponibili quest’anno è stato di 10.589 unità, inferiore allo scorso anno quando erano 12.230 e in costante calo rispetto a quanto registrato negli anni precedenti.

I criteri attraverso i quali i bilanci sono stati «pescati» dal database sono pertanto dimensionali (ranking per fatturato decrescente fino alla 500a azienda), territoriali (sede legale nella provincia di Verona), temporali (presenza contestuale nel database dei bilanci 2014 e 2015) e di tipologia di attività per quanto riguarda i focus dei distretti e dei settori (appartenenza a una specifica classificazione Ateco 2007).

Eventuali assenze di società potrebbero essere imputabili pertanto all’assenza di bilanci di una delle due annualità nel database o a spostamenti di sede e, nel caso dei distretti e settori, alla codifica dell’attività desunta dal database, che potrebbe essere non aggiornata o errata.

Per tutte le aziende che rispondono ai requisiti di selezione, nell’inserto troverete: la tabella generale dei bilanci d’esercizio, nella quale le aziende sono indicate in ordine decrescente di fatturato, mentre la ricerca in ordine alfabetico di denominazione è possibile grazie a un’ulteriore tabella che indica anche il codice attività ateco e la posizione in classifica di quest’anno e dello scorso inserto; la tabella dei consolidati, anch’essa in ordine decrescente di dimensione del gruppo; la tabelle sull’analisi del valore aggiunto e della sua distribuzione; la tabella che analizza l’andamento dell’Ebitda aggregato negli anni 2014 e 2015; le tabelle dedicate alle società più grandi (Top20) o quelle di approfondimento su specifici distretti e settori. Infine, una panoramica sulle aziende iscritte al registro imprese della provincia di Verona, descritte in base al tipo di attività, per contestualizzare i numeri di performance nelle peculiarità del tessuto imprenditoriale veronese.

Gli indici usati sono spiegati nel grafico: abbiamo mantenuto la continuità nel tempo con gli inserti delle scorse edizioni, presentando il solito paniere di dati in grado di rappresentare in modo il più possibile bilanciato i profili di sviluppo, redditività e situazione finanziaria delle aziende; sono presenti infatti indicatori dimensionali, quali fatturato o totale attivo e relative variazioni indicative dello sviluppo; indicatori che misurano le performance in termini di valore economico creato (Ebitda, Ebit, reddito netto) e di redditività del capitale e delle vendite (quali Roa, Roe e Ros); indicatori finanziari quali dimensione assoluta e netta dell’indebitamento verso il sistema bancario/finanziario (debt e posizione finanziaria netta), grado d’indebitamento (debt/equity), capacità di ripagare il debito (debt/ebitda), oneri finanziari (ebitda/oneri finanziari) e incidenza del costo del debito sul giro d’affari (oneri finanziari/fatturato).

Si precisa che gli indici medi presenti in fondo alle tabelle sono calcolati non come media dei singoli indicatori, ma come rapporto tra i valori cumulati di numeratore e denominatore, considerando solo le società per le quali è disponibile il dato sia del numeratore che del denominatore (ad esempio, debt/equity è calcolato come rapporto tra il totale debt e il totale equity di tutte le società presenti in tabella, escluse quelle per le quali sia eventualmente mancante uno dei due dati del rapporto).

Silvia Cantele
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Sondaggio

Alcuni tifosi non andranno allo stadio per protestare contro la gestione dell'Hellas. Fanno bene secondo voi?
Tifosi Hellas
ok

Sondaggio

Vota il veronese di Ottobre 2018
ok

Sport

Spettacoli