16 gennaio 2019

Cultura

Chiudi

09.01.2019 Tags: TORINO , Salemme scrivo gialli perché sorprendono

Salemme scrivo gialli perché sorprendono

(ANSA) - TORINO, 9 GEN - "Amo i gialli perché creano l'attesa, perché sorprendono il lettore giocando con lui, forse è per questo che piacciono a me e tanti lettori, sono consapevole che è un genere oggi particolarmente amato". Lo ha detto il popolare regista e attore napoletano Vincenzo Salemme presentando al Circolo dei Lettori di Torino il suo primo romanzo 'La bomba di Maradona' (Baldini & Castoldi). Il romanzo racconta l'uccisione di un magistrato integerrimo, in guerra con la malavita e la morte, dai contorni misteriosi, della moglie, subito dopo aver dato alla luce un figlio. Un romanzo veloce, dalle molte facce, con i personaggi disegnati come in una sceneggiatura e tra loro intrecciati. "L'ho scritto di getto, certo mi piacerebbe farne un film - ha spiegato Salemme - ma non è facile. La gente da me si aspetta film e storie da ridere e qui è diverso, capisco che non sia così facile trovare un produttore. Forse ci vorrebbe un regista diverso da me. I personaggi assomigliano a persone che ho conosciuto nella vita".
BEC

Puoi leggere anche

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1