Seguici... Facebook Twitter Google+ Feed RSS
19 ottobre 2018

Cultura

Chiudi

29.12.2017

«Mimma», il giallo di Massimo Cracco

Oggi, venerdì 29, alle 18 alla Libreria Libre di via Scrimiari al civico 51B lo scrittore Massimo Cracco presenta il suo ultimo romanzo intitolato “Mimma”, edito da L’Erudita (marchio della Giulio Perrone Editore Srl). Massimo Cracco è nato a Verona nel 1965. Dopo gli studi classici e di musica, una laurea in ingegneria e un’esperienza da editore, cinque anni fa inizia a scrivere trovando subito collaborazioni come ghost writer e autore. E’ alla sua seconda pubblicazione. La prima reca il titolo «Restare senza un lavoro non è per sempre. Storia di Lavoro&società. Una realtà che diventa romanzo». Ma di cosa parla questo suo ultimo romanzo giallo “Mimma”? Quel terribile giorno del 1951 Benedetto lo ricorda bene. Non l’ha scordato neppure nonno Piero, nonostante l’Alzheimer. E’ da allora che il nome di Mimma riecheggia nella loro memoria. Adesso Carlotta, la giovane nipote di Piero, vuole sapere. Cos’è successo nella villa di Massimago? Chi è Mimma, la donna da cui il nonno sembra ossessionato? E perché nessuno ne vuole parlare? Ma Carlotta ignora di avventurarsi in qualcosa di più grande di lei: per arrivare alla verità, dovrà liberarsi d’ingenuità e ostinazione, tipiche dell’adolescenza, ed essere disposta ad accettare anche gli eventi dolorosi cui non può opporsi. Massimo Cracco, attraverso una scrittura limpida che non manca di ironia, spinge la protagonista nei luoghi del proprio passato familiare fino a farle smarrire ogni certezza. L’autore tiene il lettore incollato alle pagine di una storia in bilico fra il romanzo di formazione e il giallo, mostrando quanto sia sconvolgente l’inatteso riemergere di ricordi taciuti nel tempo. • S.C.

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1