Seguici... Facebook Twitter Google+ Feed RSS
19 aprile 2018

Cultura

Chiudi

27.12.2017

«Cuoche», 18 ritratti di donne tra i fornelli

Marina Tezza nel libro «Cuoche»
Marina Tezza nel libro «Cuoche»

Si chiama Cuoche, sottotitolo Le radici della cucina, il libro di storie di Lucio Carraro, Antiga Edizioni, compreso un cd di cante tradizionali, su 18 donne, venete e friulane, e la loro vita spesa nella cucina di un ristorante. Fra loro anche due veronesi, Ada Riolfi, dell’Enoteca della Valpolicella, a Fumane, e Marina Tezza, del ristorante al Bersagliere, ai Filippini. Ritratti curiosi, che partono da sogni di ragazze fino alla consapevolezza adulta della ricerca, della sperimentazione e dell’arte della cucina. La prefazione è di Arrigo Cipriani: «Il sapore che durante gli anni della fanciullezza e dell’adolescenza si trasforma pian piano in gusto, ha un’origine comune. Cosa lo fa diventare gusto è la cucina delle donne di casa e il loro modo di vivere». Così se Ada «nasce da una nuvola», la sua realtà tra filari di viti e paesaggi della Valpolicella, di cui conserva la magia anche nei suoi piatti, Marina si rivela «come gli Indiani Apache» con una spiccata vocazione cittadina con profonde radici nella tradizione gastronomica veronese. Ritratti poco formali e molto leggibili, come quelli delle altre cuoche da cui emerge un mondo di godibili ricordi. •

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1