Seguici... Facebook Twitter Google+ Feed RSS
16 luglio 2018

Cultura

Chiudi

23.09.2017

Via Carducci
diventa la «strada
della fotografia»

Via Carducci sfida le polemiche sul degrado di Veronetta con l'arte e la cultura e si candida a diventare la «via della fotografia» di Verona.

Una «rinascita» che scaturisce dalla necessità di spazi per la fotografia, orfana degli Scavi Scaligeri ma non certo assopita e anzi ricca di fermenti e idee. Lo dimostra l'iniziativa dell'associazione Verona Fotografia, che dopo aver aperto la galleria Quasi Fotografo al numero 29 di via Carducci, ora triplica gli spazi aprendo ai civici 9 e 14 le gallerie Quasi Fotografo 2 e Quasi Fotografo 3.

L'inaugurazione sarà venerdì 29 settembre dalle 19 alle 22.

 

«Anziché un evento all'anno abbiamo preferito lavorare su spazi aperti tutto l'anno», spiega il fotografo Marco Monari, anima del progetto, «Nelle tre gallerie ogni terzo venerdì del mese si inaugurerà una mostra. Via Carducci, naturale spartiacque tra il centro e Veronetta, sta vivendo uno sviluppo di iniziative culturali ed è il punto perfetto per diventare la "via della fotografia". In parallelo alle esposizioni, una delle tre gallerie sarà anche una libreria, in collaborazione con Limond, Libri dal mondo, con volumi di architettura, design, arte, grafica e fotografia».

 

Alla Galleria QF1(via Carducci 29) espone Marco Monari  con «Guarda come si muove il cielo dietro gli alberi» Alla Galleria QF2 (via Carducci 9) «Crespi d'Apdda» con lavori degli alunni di un Workshop in banco ottico tenuto da Paolo Mazzo sul villaggio Patrimonio Unesco. Infine alla Galleria QF3 (via Carducci 14)  «7 a.m. / 7 p.m. – Carducci Street», le immagini del fotografo inglese Phil Polglaze realizzate a giugno in via Carducci.

Le mostre rimarranno aperte fino a 23 ottobre, tutti i giorni dalle 16 alle 19:30. 

Daniela Bruna Adami
Correlati

Articoli da leggere

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato in Informazioni sulla Privacy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1