Seguici... Facebook Twitter Google+ Feed RSS
10 dicembre 2018

Cultura

Chiudi

06.12.2018

Foto e solidarietà
Mostra sui bambini
di Calcutta

La scuola Christ Raja a Howrah, Calcutta
La scuola Christ Raja a Howrah, Calcutta

Una scuola a Howrah alla periferia di Calcutta, la vita dei bambini in classe e nel quartiere. Sono i protagonisti delle fotografie realizzate da volontari del progetto internazionale «Teach me», che intende promuovere l'istruzione di bambini e ragazzi di questa zona molto povera dell'India. Le immagini sono raccolte in una mostra che si inaugura venerdì 7 dicembre alle 18 alla Casa di salute di via Bramante 15, allo Stadio, e che rimarrà aperta fino al 31 gennaio in orario di apertura dello studio medico, dalle 8 alle 20 dal lunedì al venerdì.

 

Il progetto Teach Me nasce nel 2017 da un gruppo di volontari di Verona, sostenuti dall’associazione Nadia Onlus. E' stata “adottata” la scuola Christ Raja School, che ospita alunni tra i 5 e i 12 anni, supportandola nelle sue necessità economiche e didattiche. Ad Howrah vivono tante famiglie a basso reddito, che non hanno la possibilità di garantire un’istruzione ai propri figli e la Christ Raja School è l’unica struttura della zona in grado di fornire un’educazione gratuita in lingua inglese. I prossimi passi del progetto saranno dedicati a migliorare la qualità dell’istruzione offerta, garantire un pasto giornaliero ad ogni bambino e bambina ed, inoltre, dare la possibilità a giovani ed adulti di tutto il mondo di svolgere un’esperienza di volontariato mirata.

 

La mostra di fotografia illustra sia la realtà della scuola e della zona di Calcutta dove si svolge il progetto, attraverso gli scatti dei volontari testimoni diretti, sia la bellezza del paesaggio, delle persone e della cultura dell’India, attraverso le immagini di viaggio dei medici Ignazio Sfragara e Giorgio Rigon. 

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1