Seguici... Facebook Twitter Google+ Feed RSS
16 ottobre 2018

Cultura

Chiudi

17.12.2017

Da Rigopiano a Vasco ecco le emozioni del 2017

Il poliziotto che accarezza una migrante eritrea a Roma
Il poliziotto che accarezza una migrante eritrea a Roma

Un anno ricco di emozioni che fila via, una immagine dietro l’altra, per riflettere sul mondo che cambia, su quanto di essenziale la cronaca di questo 2017 ci ha lasciato. I timori che arrivano da Oltreoceano con le politiche di Trump, il vento del nazionalismo sull’Europa, il Medio Oriente martoriato. E ancora, in Italia, la tragedia di Rigopiano, i migranti. Ma anche le passioni dello spettacolo e dello sport: il bagno di folla di Vasco Rossi al Modena Park e l’addio di Francesco Totti al calcio. Tutto questo è Photoansa2017, il libro che raccoglie le foto scattate in tutto il mondo dai reporter dell’agenzia. «Il primo merito di questo tredicesimo libro dell’Ansa», sottolinea il presidente dell’agenzia, Giulio Anselmi nella prefazione, «è ritrasmettere momenti del nostro tempo con tutto il loro pathos in modo da conservare ai fatti la loro identità tra cronaca e storia e di evitare che le immagini più viste nei nostri giorni, frutto di attentati o disastri naturali, ci ritrasmettano solo un uniforme sapore di rovina e disperazione». Foto dal mondo, i giorni tumultuosi del referendum catalano, l’Europa alle prese con i nazionalismi, l’orrore della guerra nello spettrale scenario di Mosul martoriata e allo stesso tempo la speranza che nasce dalla sua riconquista. «Il 2017 è stato un anno turbolento per l’Europa con Barcellona che vuole lasciare Madrid, Macron che trionfa in Francia e le impreviste difficoltà dei conservatori inglesi», ricorda il direttore dell’Ansa, Luigi Contu. «Ma la nostra attenzione non può non soffermarsi sugli occhi smarriti dei bambini siriani, su quel paese martoriato da anni di guerra nel quale comincia a farsi spazio un raggio di speranza ritratto in uno scatto della Associated Press: due sposi novelli sorridenti in un appartamento diroccato». E ancora Trump contro tutti, che semina quella preoccupazione che emerge dal volto corrucciato di Papa Francesco durante l’incontro con il presidente Usa e signora, che appaiono invece raggianti. Poi l’Italia, il dramma dei migranti che traspare dagli occhi della giovane immigrata, confortata da un poliziotto dopo i violenti scontri di piazza Indipendenza a Roma. «La cronaca di questi giorni», sottolinea ancora Contu, «ci ha riportato alla tragedia di Rigopiano e nel capitolo dedicato a quei giorni si rivivono le ore di angoscia, quei momenti che ci hanno tenuti tutti con il fiato sospeso».

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1