Seguici... Facebook Twitter Google+ Feed RSS
24 gennaio 2018

Cultura

Chiudi

11.10.2017

In Fonderia Aperta
il corto di Marioni
premiato a Toronto

Monica Marioni in «Le umane paure»
Monica Marioni in «Le umane paure»

E' un ritratto filmico di un progetto artistico, «Le umane paure» di Monica Marioni, regia di Nicolangelo Gelormini, che viene presentato domani, 12 ottobre, alle 21 al Teatro Fonderia Aperta (via del Pontiere 40/a) in occasione di ArtVerona, all'interno della rassegna d'arte curata dall'artista Alessandro Capuano.

 

Si tratta di un corto di 14 minuti, girato a budget ridottissimo tra Milano, Como e Consonno (località abbandonata in provincia di Lecco) e presentato al Macro a Roma e premiato all'estero, tra cui migliore attrice protagonista all'Alternative Film Festival di Toronto  e menzione allo Short Corner del Festival di Cannes: in totale ha ottenuto finora 16 riconoscimenti internazionali. Il soggetto del film nasce dall'omonima serie di opere dell'artista-attrice di Conegliano Veneto (Tv), la quale sarà presente alla proiezione con Maria Savarese e Igor Zanti.

 

.Sabato 14 ottobre dalle 18 apre sempre alla Fonderia Aperta la mostra di Arvedo Arvedi, fino al 29 ottobre. Si intitola «Energia Positiva», dall’opera simbolo dell'artista, opera che rappresenta i quattro elementi naturali (fuoco, acqua, terra e aria) tenuti insieme da un quinto elemento, l’amore, la positività.

 

In mostra anche gli abiti della serie «Arte da vestire by Arvedo Arvedi» realizzati dallo stilista caprese Michele Esposito creatore del Laboratorio Capri, gli splendidi gioielli di Alberto Zucchetta e le creazioni di Mauro Sorzi, artigiano della scarpa dagli anni 60. Ognuno di questi professionisti ha realizzato una linea ispirata all’artista veronese.

 

«Dopo l'incontro con il curatore Alessandro Capuano, che ha voluto fortemente ospitare il progetto in Fonderia Aperta Teatro - dice Arvedo Arvedi – ho percepito l'atmosfera energetica del luogo. Con la mia mostra voglio creare un'isola felice, dove la gioia e la bellezza diano tanta energia agli animi, un'esperienza unica di arte e cultura da godere».

La mostra, l’anno prossimo volerà a Chicago, New York e forse Los Angeles. L’artista, che ha già lavorato a importanti progetti internazionali, tra cui StarDance per le Olimpiadi di Atlanta, Light Muse commissionato per il 150° anniversario del Chicago Tribune, Gate for the 3° Millennium a Malta per il Capodanno 1999/2000 e Spairal Galaxy, scultura in acciaio alta 5 metri ora posta davanti al Planetario di Chicago.

La mostra sarà visitabile fino al 29 ottobre il sabato e domenica dalle 10 alle 12 e dalle 17 alle 20, nei giorni infrasettimanali su prenotazione Info: info@fonderiaperta.com.

 

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1