Seguici... Facebook Twitter Google+ Feed RSS
21 ottobre 2018

Cultura

Chiudi

01.11.2017

Facebook boccia
il Bacio di Rodin
«È troppo osé»

Il Bacio, la celebre scultura di Auguste Rodin (1840-1917)
Il Bacio, la celebre scultura di Auguste Rodin (1840-1917)

TREVISO

Facebook non farà promozione alla mostra di Treviso su Auguste Rodin utilizzando l’immagine della celebre statua del «Bacio». Lo ha comunicato lo stesso social a Linea d’Ombra, lo studio trevigiano specializzato in grandi mostre d’arte che a Facebook aveva chiesto di utilizzare l’immagine dell’episodio di Paolo e Francesca nel Canto V dell’Inferno di Dante, per la promozione della mostra dedicata allo scultore francese, forse il più famoso tra il XIX e il XX secolo.

«Mostra eccessivamente il corpo o presenta contenuti allusivi», spiega il social nella nota inviata agli organizzatori suggerendo «di utilizzare contenuti che si concentrano sul prodotto o servizio, evitando allusioni di natura sessuale».

«Più prodotto di così», risponde il responsabile di Linea d’Ombra, il critico d’arte Marco Goldin. «Può un’immagine simbolo della storia dell’arte, vera e propria icona della bellezza senza tempo, essere paragonata a una qualsiasi immagine di carattere sessualmente esplicito? In una Rete invasa da contenuti di orribile pornografia», prosegue Goldin, «vogliamo davvero equiparare i nudi rinascimentali o in questo caso il Bacio di Rodin, a immagini che invece circolano liberamente? È certamente il caso di riflettere sul fatto che l’arte, nei suoi esiti alti, proponga il canone della bellezza universale che nulla ha a che fare con la contingenza dell’allusione di natura sessuale».

A Rodin, per la cura di Marco Goldin e con la collaborazione del Musèe Rodin di Parigi, nel Museo civico di Santa Caterina a Treviso sarà dedicata un’ampia mostra che dal 24 febbraio 2018 porterà in Italia tra le altre una cinquantina di sculture famose. Il «Bacio» di Rodin continuerà a essere l’immagine della mostra e rimarrà sul profilo social di Linea d’Ombra. Il dibattito resta aperto sul senso di questa presa di posizione circa il valore di un’immagine somma nell’intera storia dell’arte, tra l’altro con un legame forte con la cultura italiana dei secoli passati.

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1