23 gennaio 2019

Speciali

CHIUDI
CHIUDI

Chiudi

Verona Virtuale

01.08.2017

«Negrar d’Estate»
a Villa Albertini
di Arbizzano

Questo video non può essere visualizzato.
Non si è accettata la cookie policy.

GUARDA A SCHERMO INTERO

Arbizzano. A Villa Albertini una parte della rassegna «Negrar d’Estate». L’assessorato alla Cultura promuove un programma di teatro, musica, ballo e canto nelle ville storiche del territorio e a Villa Albertini il cartellone è curato assieme all’associazione culturale «Quinta Parete». Alcuni eventi sono ad ingresso libero, altri patrocinati. A Villa Albertini si chiama «ScenArbizzano» e l’intento è «arricchire la proposta culturale», commenta l’assessore alla Cultura, Camilla Coeli, «per i cittadini di Negrar e per quanti vorranno trascorrere serate piacevoli in contesti di pregio artistico e legati alla nostra tradizione». Il palazzo, che si trova nella frazione di Negrar, si presenta in stile neoclassico, un aspetto voluto nella seconda metà dell’Ottocento da Pietro Albertini. Ne è un esempio il portale che si apre in corrispondenza del balcone sormontato da un timpano triangolare con due piccole mensole ai lati. Sulla parete vi era una affresco raffigurante un mietitore. Prima delle attuali forme, il complesso di fine seicento si distingueva per una marcata connotazione di villa-fattoria e comprendeva anche un mulino da macina posto più a nord. Al tempo, proprietario era un mercante veronese, Marcantonio Tacchetti degli Abbati. La villa nel 1940 fu acquistata dalla Diocesi di Verona e sino al 1980 fu sede dell’Istituto «Salviamo il Fanciullo». In seguito, accolse il Centro pastorale per preadolescenti e più tardi un istituto scolastico. Dal 2005 è proprietà del Comune di Negrar. L’area dove si svolgono gli spettacoli della rassegna estiva è l’antica corte, mentre sul retro si estende un giardino e più a lato un prato. Tra le piante si riconosce un leccio di 250 anni con una circonferenza di circa 7 metri. La pianta è segnalata nel libro «I grandi alberi dell’area veronese: 123 alberi monumentali del Veronese», di Luciano Corso edito dalla Regione Veneto, Dipartimento per l’informazione, 1989. Nel giardino si incontrano anche un faggio rosso di 25 metri di altezza, due cedri deodara di circa 250 anni, una specie di cedro nativa del versante occidentale dell’Himalaya, alcune sophore originarie del Giappone e un chamaecyparis proveniente dalle coste orientali dell’Asia. L’intera area verde riunisce una quarantina di piante che ospitano anche alcune specie di uccelli tra cui l’averla maggiore, il picchio rosso, la cinciallegra, il cardellino, la civetta e il gheppio.


Sabato 22 luglio ore 21:00
Nera come un canarino di Aldo Nicolaj
C.T. Renato Simoni
Ingresso € 8

Domenica 30 luglio ore 21:00
Saponette & baobab di Paul Putcho C.T. "La Maschera"
Regia di Andrea de Manincor
Ingresso € 8

Giovedì 3 agosto ore 21:00
Alcazar di Gianni Clementi
C.T La Moscheta
Ingresso € 8

Sabato 5 agosto ore 21:00
Fantasy School Musical Poliedric Art
Ingresso € 8

Giovedì 10 agosto ore 21:00
Amletico Barbone da W. Shakespeare di Walter Peraro
Ingresso € 8

Sabato 12 agosto ore 21:00
Così è se vi pare
C.T. Armathan
Ingresso € 8

Mercoledì 16 agosto ore 21:00
Jago e il suo re di A. De Manincor da W. Shakespeare
Ingresso € 8

Sabato 19 agosto e Domenica 20 agosto ore 21:00
Delitti di letto di e con M. Montaperto, A. De Manincor
Ingresso € 8

Giovedì 24 agosto ore 21:00
Dal jazz alla canzone d’autore italiana
concerto con Roberto Fontana, Giuliano Crivellante e Francesco Fontana
Ingresso gratuito

 

Marco Cerpelloni
Correlati

Articoli da leggere

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1
Articoli
Tempio
di Giano
Visita a 360°
Melegatti
Christmas Run
Visita a 360°
Chiesa di San
Fermo Maggiore
Visita a 360°
Il sito archeologico
di Brentino Belluno
Visita a 360°
La montagna
spaccata
Visita a 360°
Valle delle Sfingi
Viaggio
a 360° gradi
Ponte di Veja
La visita
a 360°
Tulipanomania
2018 al Parco
Giardino Sigurtà
Bacanal del
Gnoco 2018
La visita a 360°
Incoronazione del
Dio de l’Oro, la
foto a 360°
Elezione di
Papà del Gnoco
Foto a 360°
Elezione di re
Teodorico. La
foto a 360°
Viaggio nel
presepe di
Quinzano
Visita virtuale
alla Xmas
Run 2017
Visita virtuale
ai banchetti
di Santa Lucia
Mostra
felina in Gran
Guardia
Fieracavalli
come non
l'avete mai vista
Tocatì, riguarda
giochi e piazze
nelle foto navigabili
Salotto eclettico,
un successo
a Villa Betteloni
Villa Betteloni,
salotto eclettico
di Verona
«Negrar d’Estate»
a Villa Albertini
di Arbizzano
San Fermo,
la nostra
visita virtuale
A villa Rizzardi
attraverso la nostra
visita virtuale
Rassegna teatrale
a Villa Scopoli:
visita a 360°
In via Leoncino
viene alla luce
una porta romana
Avesa, 20 giorni
di festa tra sport,
teatro e ballo
San Rocchetto
e la Pasquetta
La foto a 360° gradi
Vinitaly
da record
Verona
Antiquaria
Adigeo, la nostra
visita virtuale
con le foto sferiche
String art,
il laboratorio
di Silvia e Ilaria
Arte del Ricamo
aperto il museo
don Nicola Mazza
Carnevale, dopo 40 anni ritorna
l’incontro su Ponte Pietra
La befana
in piazza Bra
nella foto a 360°
Le tele rientrate
a Castelvecchio
nella foto a 360°
Verona Marathon
Rivedi lo scenario
nelle foto a 360°
51° Marmomacc
Visita la fiera
nelle foto a 360°
Il Tocatì in centro
Rivivi i giochi
nelle foto a 360°
Foto immersive
cosa sono
e come funzionano
Le foto navigabili
Siedi anche tu a cena
in piazza Erbe
Le foto navigabili
Visita virtuale
alla Val di Fassa
Le foto navigabili
Visita virtuale
a Ragusa Dalmata
Foto sferiche
e navigabili: "visita"
virtuale alla città