Seguici... Facebook Twitter Google+ Feed RSS
22 luglio 2018

Speciali

CHIUDI
CHIUDI

Chiudi

Una vita in circolo

19.12.2017

Un paese di
campanari al
centro della musica

Non per niente la chiesa di San Martino di Tours di Avesa ha due campanili. E tante campane. Il più vecchio testimonia lo scorrere antico della storia; il campanile nuovo, la cui prima pietra fu posta il 27 novembre del 1825 e la cui conclusione si ebbe nel 1861, è il simbolo di un'antica tradizione e passione: il suono delle campane a sistema veronese. Il campanile nuovo, voluto dall'allora parroco don Antonio Bettinazzi e dai capifamiglia di Avesa, è il simbolo della frazione e, da sempre, luogo di aggregazione e di varie attività. Nel campanile, per esempio, il 25 aprile del 1987 si è tenuto il primo raduno nazionale di suonatori di campane. Il concerto attuale è composto da 9 campane e, nell'ottobre del 1983, la squadra campanaria e la comunità di Avesa hanno fatto rifondere la campana maggiore lesionata (1.482 chili), dedicata all'Addolorata. Questa passione trasforma una campana in uno strumento straordinario, il concerto, che riesce ad allietare intere comunità. Il suono delle campane segna i ritmi e le stagioni della vita cristiana della comunità. Molti sono i giovani che continuano questa tradizione anche ad Avesa, perchè la musica non è solo quella delle star del rock negli stadi, ma anche quella delle campane.

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato in Informazioni sulla Privacy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1