Seguici... Facebook Twitter Google+ Feed RSS
19 gennaio 2018

Speciali

CHIUDI
CHIUDI

Chiudi

Una vita in circolo

19.12.2017

Un paese di
campanari al
centro della musica

Non per niente la chiesa di San Martino di Tours di Avesa ha due campanili. E tante campane. Il più vecchio testimonia lo scorrere antico della storia; il campanile nuovo, la cui prima pietra fu posta il 27 novembre del 1825 e la cui conclusione si ebbe nel 1861, è il simbolo di un'antica tradizione e passione: il suono delle campane a sistema veronese. Il campanile nuovo, voluto dall'allora parroco don Antonio Bettinazzi e dai capifamiglia di Avesa, è il simbolo della frazione e, da sempre, luogo di aggregazione e di varie attività. Nel campanile, per esempio, il 25 aprile del 1987 si è tenuto il primo raduno nazionale di suonatori di campane. Il concerto attuale è composto da 9 campane e, nell'ottobre del 1983, la squadra campanaria e la comunità di Avesa hanno fatto rifondere la campana maggiore lesionata (1.482 chili), dedicata all'Addolorata. Questa passione trasforma una campana in uno strumento straordinario, il concerto, che riesce ad allietare intere comunità. Il suono delle campane segna i ritmi e le stagioni della vita cristiana della comunità. Molti sono i giovani che continuano questa tradizione anche ad Avesa, perchè la musica non è solo quella delle star del rock negli stadi, ma anche quella delle campane.

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1
Sommario
Tutto a misura
di famiglie, e il
bar non serve
Coltivare le buone
relazioni fa crescere
la partecipazione
Porto e Canove,
qui l’alleanza
è ricreativa
Incontri, Grest e campi
scuola per mettere
i giovani al centro
Due «motori» per la solidarietà
Un paese di
campanari al
centro della musica
L’alleanza con figli
e genitori decisiva
per rilanciare la fede
Lo spirito giusto
che fa crescere
Avesa
Noi al plurale
per essere
davvero comunità
Foroni: «Le associazioni sono
state decisive per il rilancio»
«Coinvolgere i laici per vincere
l’indifferenza globalizzata»
Don Franco punta sui ragazzi
e investe su famiglie e gruppi
Porte sempre aperte
ai piccoli e ai grandi
«Il punto di riferimento? Siamo Noi»
«Una presenza che
dona energia vitale al paese»
«Il Faro» da dieci anni illumina Roncolevà
Punto prelievi, la sfida sociale
è occuparsi dei pazienti fragili
Don Daniele: «Noi siamo
come lievito nella pasta»
Al «Gabbiano» i giovani
imparano a volare
L’alleanza degli adulti
che fa crescere i ragazzi
Vitalità e accoglienza: il posto
giusto per giovani e famiglie
La forza dei gruppi fa crescere
l’aggregazione e la catechesi
San Pio X, il «motore»
del quartiere siamo Noi
«Nati dall’entusiasmo
anche senza un bar»
Quattro «attenzioni»
per una comunità viva
Investire sui giovani,
la sfida della Pigna
Annunciata? Lei c’è sempre
Non solo Grest e campi scuola:
quando i figli sono trascinatori
Giovani e famiglie,
qui c’è posto per tutti
Esprimersi ed essere ascoltati:
«Qui si respira uno stile di vita»
«Benvenuto don Gianfranco
Buona strada don Francesco»
Quando l’«Amicizia»
fa crescere il paese
Rinascita del
teatro: vittoria
del paese
L'alleanza
fa crescere
solidarietà e fede
Quarant'anni
nel cuore
della comunità
Giovani e adulti,
il futuro
siamo Noi
Duecento circoli
attivi e 83mila
iscritti
«Grest e campi
scuola alleati
della Pastorale»
Tutti i dossier