Seguici... Facebook Twitter Google+ Feed RSS
24 febbraio 2018

Speciali

CHIUDI
CHIUDI

Chiudi

Una vita in circolo

28.01.2018

Lanterne, risotti e solidarietà
«Vince lo spirito del Vangelo»

Sotto il tendone allestito in occasione delle festività natalizie
Sotto il tendone allestito in occasione delle festività natalizie

«Riempiamo il tempo libero con l'amicizia e l'aggregazione secondo lo spirito del Vangelo». Il presidente Michelon non ha dubbi sul ruolo del Circolo, anche se può sembrare che molte delle attività si concentrino troppo sul tempo libero e sugli aspetti ludici lasciando perdere quelli formativi e associativi. «Il compito del Circolo», riprende, «è quello di affiancare la parrocchia per gestire il tempo libero secondo la visione cristiana della vita, per favorire l'aggregazione di ragazzi e famiglie... A noi pare di svolgere il compito nel migliore dei modi e pensiamo di rispondere compiutamente alle richieste degli associati». Per esempio: «È molto richiesta la gita a Isola della Scala in occasione della Fiera del riso, in settembre-ottobre; e noi la organizziamo. Come è molto sentita e frequentata la nostra “Gara dei risotti”, che si è svolta il 18 novembre scorso. La serata si è sviluppata con la degustazione dei risotti, proposti dai nostri «chef» per quella sera: Andrea Vilio, Gianfranco Pastorelli con Antonio Truschelli, Flavio Peretti, Domenico Pozzani. Noi l’abbiamo organizzata e la partecipazione, come sempre, è stata sorprendente tanto che tutti i posti a disposizione erano esauriti». La stessa cosa vale per la «Lanternata di San Martino». «Viene promossa insieme ai genitori», spiega il presidente. «Il pubblico, formato prevalentemente da ragazzi, ha assistito alla rappresentazione della storia di San Martino messa in scena dagli alunni della quinta elementare, poi con le lanterne accese, partendo dal campo del Grest, si è recato in chiesa per assistere alla messa. Hanno partecipato circa 70 bambini». Il 22 dicembre, aggiunge Michelon, «abbiamo partecipato all’interno del Padiglione dei Sapori alla manifestazione del Natale tra gli olivi, organizzata dall'Amministrazione comunale. Domenico, con l'aiuto di Pinuccia, Evelina e Rosa, ha preparato lo stracotto di musso con polenta. Successo garantito dal passaparola, e dalla presenza del nostro parroco. Il ricavato della lotteria di Natale è stato devoluto al Noi di Tolentino, terra colpita dal terremoto». Il Circolo Noi di Garda non dimentica la solidarietà: ha sostenuto con donazioni altre iniziative, come il Banco farmaceutico o associazioni come il Banco alimentare della Caritas interparrocchiale che, il 25 novembre, ha proposto la colletta alimentare Emporio 12 ceste. «Per concludere vorrei ricordare che don Giuseppe è sempre disponibile e attento a quanto l’associazione propone», sottolinea il presidente, «dandoci consigli e suggerimenti utili a migliorare l'attività del Circolo Noi. La collaborazione con il parroco è indispensabile. Senza la sua fiducia e approvazione sarebbe difficile attuare le attività sopra citate. Su questo punto siamo in linea con le direttive del Noi territoriale». • G.B.M.

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1
Sommario
«Noi di Sangio»,
la vera gioia
è condividere
Giovani e famiglie,
un’intesa vincente
Spazi e idee: è
questo il «cuore»
del paese
Bussolengo vince
la sfida della
solidarietà
Una Chiesa aperta a
tutti che aiuta e produce idee
Il sogno di don
Guerrino è realtà
A Garda si fa di tutto
per crescere insieme
Lanterne, risotti e solidarietà
«Vince lo spirito del Vangelo»
La fiducia fa bene alla collaborazione
Tutto a misura
di famiglie, e il
bar non serve
Coltivare le buone
relazioni fa crescere
la partecipazione
Porto e Canove,
qui l’alleanza
è ricreativa
Incontri, Grest e campi
scuola per mettere
i giovani al centro
Due «motori» per la solidarietà
Un paese di
campanari al
centro della musica
L’alleanza con figli
e genitori decisiva
per rilanciare la fede
Lo spirito giusto
che fa crescere
Avesa
Noi al plurale
per essere
davvero comunità
Foroni: «Le associazioni sono
state decisive per il rilancio»
«Coinvolgere i laici per vincere
l’indifferenza globalizzata»
Don Franco punta sui ragazzi
e investe su famiglie e gruppi
Porte sempre aperte
ai piccoli e ai grandi
«Il punto di riferimento? Siamo Noi»
«Una presenza che
dona energia vitale al paese»
«Il Faro» da dieci anni illumina Roncolevà
Punto prelievi, la sfida sociale
è occuparsi dei pazienti fragili
Don Daniele: «Noi siamo
come lievito nella pasta»
Al «Gabbiano» i giovani
imparano a volare
L’alleanza degli adulti
che fa crescere i ragazzi
Vitalità e accoglienza: il posto
giusto per giovani e famiglie
La forza dei gruppi fa crescere
l’aggregazione e la catechesi
San Pio X, il «motore»
del quartiere siamo Noi
«Nati dall’entusiasmo
anche senza un bar»
Quattro «attenzioni»
per una comunità viva
Investire sui giovani,
la sfida della Pigna
Annunciata? Lei c’è sempre
Non solo Grest e campi scuola:
quando i figli sono trascinatori
Giovani e famiglie,
qui c’è posto per tutti
Esprimersi ed essere ascoltati:
«Qui si respira uno stile di vita»
«Benvenuto don Gianfranco
Buona strada don Francesco»
Quando l’«Amicizia»
fa crescere il paese
Rinascita del
teatro: vittoria
del paese
L'alleanza
fa crescere
solidarietà e fede
Quarant'anni
nel cuore
della comunità
Giovani e adulti,
il futuro
siamo Noi
Duecento circoli
attivi e 83mila
iscritti
«Grest e campi
scuola alleati
della Pastorale»
Tutti i dossier