Seguici... Facebook Twitter Google+ Feed RSS
26 settembre 2018

Interviste

CHIUDI
CHIUDI

Chiudi

08.08.2018

Interviste

«Sorpresa Giak
sogno LeBron
Federer mitico»

Fabio Depaoli, classe ’97, pezzo pregiato del Chievo di Lorenzo D’Anna FOTOEXPRESS
Fabio Depaoli, classe ’97, pezzo pregiato del Chievo di Lorenzo D’Anna FOTOEXPRESS

La colonna sonora che dà accesso al suo mondo: «Ehi, questa mattina giù al parco, sai si parlava di quando ci si allenava nel fango e il mondo lo si scopriva giocando». Prima strofa di “Tu Corri“ dei Gemelli Diversi, la sua canzone preferita (il videoclip tra l’altro è stato girato al Bentegodi ndr). Giornata d’estate con Fabio Depaoli. Nuova speranza del Chievo. Forgiato da Lorenzo D’Anna, lanciato da Rolando Maran. Lui ci crede. Il Chievo ci crede. Tutti ci credono. La sua storia fra le dita. E stavolta non canta Grignani.

Depaoli, ieri sera prima di dormire cosa ha fatto?

«Ho inviato un messaggio a mamma e papà. La buonanotte».

Cosa non sanno di lei?

«Pesco».

Come Hetemaj?

«No, lui è pescatore di lago, io di fiume».

Tutti le chiederanno di Ronaldo in questi giorni. Si è già fatto la lista di quelle che saranno le sue sfide più belle quest’anno?

«Douglas Costa, El Shaarawy, Perisic. Con i primi due ricordo le battaglie della scorsa stagione».

La griglia scudetto non dà spazio a improvvisazioni?

«Vince la Juventus. Era la più forte, ha preso il più forte al mondo. Penso non possano esserci dubbi. Poi l’Inter e la Roma. I nerazzurri hanno lavorato molto bene sul mercato. La Roma è reduce da una semifinale di Champions. Si è presa pure Pastore. Saranno loro le tre protagoniste».

La salvezza del Chievo?

«Non ci scostiamo dal passato: ci si salva a quota 40».

Il podio dei cannonieri?

«Ronaldo, Icardi e Immobile».

Chi la sorprenderà?

«Penso la Fiorentina. Mi piace il loro “progetto giovani“. Hanno tanta qualità, il giusto talento e il coraggio di provarci. Saranno la mina vagante del campionato. Ci metto pure il Toro: squadra solida e sempre difficile da affrontare».

Se guarda in casa Chievo?

«La nostra sorpresa? Giaccherini. Non perché sia da scoprire ma perché merita la ribalta. Mi ha dato tanti consigli ed è un ragazzo di grande umiltà. Giusto che il campo gli restituisca quello che merita».

Depaoli direttore sportivo: chi pescherebbe dalla B per la A?

«Bonazzoli del Padova. Conosco il ragazzo, conosco il giocatore, visto che ci siamo frequentati in Nazionale. Lo considero pronto per il grande salto».

E tra quelli appena “andati“ dal Chievo?

«Spero possa essere l’anno di Inglese. Chi parte dal basso e arriva in alto non saltando nessun passaggio dimostra di avere qualcosa in più. C’è amicizia e un legame profondo che ci unisce. Vorrei che Napoli potesse essere davvero la sua grande vetrina».

Lo straniero da copertina?

«Torno sempre da Douglas Costa, fortissimo. Difficile da marcare».

E l’italiano?

«Caldara. Ha fatto grandi cose all’Atalanta. Arriva in un grande club. Al Milan può essere il suo anno».

Due del Chievo che meritano di andare o tornare in una big

«Birsa e Giaccherini. Per qualità, storia e personalità».

Potesse giocare all’estero e scegliere lei?

«Scelgo l’Inghilterra. Non importa dove. C’è solo l’imbarazzo della scelta. L’è il calcio è affascinante».

E in Italia?

«Al Milan».

Tre allenatori fondamentali per la sua carriera li ha?

«Due: D’Anna che ha puntato su di me dalla Primavera. E Maran che mi ha fatto esordire in serie A».

Un campione fuori dal tempo?

«Federer, è leggenda».

Se non fosse calcio?

«Vorrei giocare in Nba, ai Lakers, con Lebron James»

L’ultimo libro letto?

«Io Ibra». •

Simone Antolini
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato in Informazioni sulla Privacy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1

Sondaggio

Vota il veronese di Agosto 2018
ok

Sport

Spettacoli