Seguici... Facebook Twitter Google+ Feed RSS
19 novembre 2018

Aree Tematiche

CHIUDI
CHIUDI

Chiudi

Viaggi

08.06.2018

Più verde che mai
Cork svela
l'Irlanda ribelle

Più verde che mai Cork svela l'Irlanda ribelle
Più verde che mai Cork svela l'Irlanda ribelle

Qualcuno dice che l'Irlanda più vera si trova qui, a Cork, nel sud dell'isola, per i suoi paesaggi singolari che si affacciano sull'Atlantico, per i colori del suo capoluogo, i locali, la birra e lo spirito vivace degli abitanti. Città dalla conformazione singolare, nata su un'isola alla confluenza del fiume Lee, su un terreno paludoso che ha dato il nome all'antico insediamento. Oggi Cork è una città che vive di commercio e di turismo, piacevole da visitare, dall'imponente cattedrale di San Finbar che si trova in prossimità del quartiere universitario, con i suoi grandi parchi, alla cattedrale di Santa Maria e di Sant'Anna. L'edificio più famoso, però, è la torre campanaria di Shandon dove l'attrazione è suonare le campane tramite un marchingegno a fili. Nelle vicinanze c'è un altro curioso posto, il Museo del burro. A proposito di cibo, irrinunciabile la tappa all'antico English Market, da gustare con gli occhi per la varietà di merci, dalla frutta alle carni al pesce, passando per dolci e liquori, e anche godendosi un tipico pasto irlandese in uno dei locali sistemati sul ballatoio, meglio se accompagnato da una buona birra locale come la Beamish e la Murphy's. La città pullula di pub e locali con proposte culinarie per tutti i gusti, compresi vegetariani e vegani, e spesso musica dal vivo.Cork è il punto di partenza per numerose escursioni nella contea, servita da un'efficiente rete di trasporti, nel caso il visitatore non si sentisse di noleggiare un'auto e guidare a sinistra.NELL'EAST CORK, bisogna fare un salto a Cobh la città portuale dove il Titanic fece la sua ultima sosta nel 1912. Già di per sé il luogo è suggestivo, con la grandiosa cattedrale che domina l'abitato di case colorate, ma la vera attrazione è il Museo del Titanic (come si legge nell'articolo sopra) intorno al quale la città, ancora oggi meta delle grandi nave da crociera, ha costruito la sua fama.KINSALE. A sud ovest di Cork un'altra tappa da non perdere è la colorata cittadina di Kinsale, definita la capitale gastronomica irlandese per la quantità di ristoranti e la qualità del cibo, che in questa zona è comunque molto curato. Non lontano si trova il suggestivo Charles Fort, fortezza a forma di stella risalente al '600, una delle meglio conservate d'Europa, che si affaccia sul mare. Molto interessante la visita che illustra la vita militare dell'epoca.COSTA SELVAGGIA. Da qui si gode una vista spettacolare sulla costa e sul mare, un anticipazione di ciò che si potrà ammirare percorrendo la Wild Atlantic Way, suggestiva litoranea sulla costa frastagliata più a sud d'Irlanda, tra placide lagune e scogliere alte e scurissime su cui s'infrangono le onde dell'oceano di un blu intenso. Un paradiso per gli appassionati di foto.MIZEN HEAD. Proseguendo verso sud ovest, tra brughiere, basse colline, e tratti di costa frastagliata, si arriva in un altro spettacolare punto panoramico, Mizen Head. Qui bisogna un po' equipaggiarsi per ripararsi dal vento, che può essere anche forte, e dalla pioggia, sempre in agguato in Irlanda, anche se pronta a cedere il passo al sole nel giro di poco. In questo punto in certi periodi si possono avvistare i passaggi di grossi cetacei. Emozionante il percorso verso la vecchia stazione radio vicino al faro, scendendo per il sentiero sulle rocce e attraversando il ponte sulla falesia. Sul promontorio un piccolo museo della comunicazione dedicato a Guglielmo Marconi.IN GIRO PER FATTORIE. Si può fare anche questo se vi piace gustare qualche ora di vita rurale in compagnia di simpatici e organizzati agricoltori e allevatori che saranno ben felici di mostrarvi la loro azienda e di farvi gustare i loro prodotti, come Avril Allshire e la sua famiglia a Rosscarbery. Per trovarli c'è il West Cork Farm Tours (www.vestcorkfarmtours.com).BANTRY HOUSE. Tra le penisole Mizen Head e Beara, infine si può fare tappa a Bantry, graziosa cittadina affacciata sull'omonima baia che conserva una magnifica residenza d'epoca sul mare con uno strepitoso giardino. Info: www.irlanda.com.

Elena Cardinali
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1