Seguici... Facebook Twitter Google+ Feed RSS
23 aprile 2017

Aree Tematiche

CHIUDI
CHIUDI

Chiudi

Salute

scegli sezione
Aumentano pure a Verona le malattie intestinali

10.11.2014

Aumentano pure a Verona le malattie intestinali

I dottori Renzo Montanari, Angela Variola e Andrea Geccherle
I dottori Renzo Montanari, Angela Variola e Andrea Geccherle

Sono in aumento a Verona, come nel resto d'Italia, le persone affette dai disturbi infiammatori intestinali: la malattia di Crohn e la rettocolite ulcerosa. Si stimano 10 mila nuovi casi l'anno e questi ammalati sono 200 mila in tutto il territorio nazionale. Sono debilitati, sofferenti e ospedalizzati nei momenti di riacutizzazione, sotto controllo ambulatoriale cronico e costretti lunghe liste d'attesa nei periodi di remissione della malattia. «È una situazione insostenibile per molti di noi e di recente l'abbiamo posta all'attenzione dell'assessore regionale alla Sanità», dice la presidente provinciale dell'Associazione per le malattie infiammatorie croniche dell'intestino (Amici), Nadia Lippa. «Molti dei nostri soci sono costretti a pagarsi esami, medicine e controlli di cui hanno necessità per vivere,trovandosi di fronte a notevoli difficoltà economiche e sociali».
Amici è nata a Verona nel 2005 e conta 600 malati, propone la soluzione dei problemi anche con la  collaborazione di vari centri ospedalieri.
L'associazione a Verona fa riferimento a una struttura attiva all'ospedale Sacro Cuore di Negrar, il Centro delle malattie colorettali, di cui è responabile il dottor Andrea Geccherle, che da anni promuove una modalità di assistenza condivisa di tali paziente. Geccherle ha creato con reumatologi, chirurghi, oculisti, dermatologi un team che  affronta le varie complicanze presenti. Le malattie infiammatorie intestinali possono infatti averne a carico di reni, pelle, sangue e apparato scheletrico e solo dei team multidisciplinari possono dare risposte adeguate.
«Amici di Verona ha trovato accoglienza e aiuto all'Ospedale di Negrar», dice nadia Lippa, «ma è grazie all'aiuto del dottor Geccherle che l'associazione è cresciuta». Una accoglienza e una collaborazione che ha portato alla realizzazione di incontri per sensibilizzare la popolazione su questi tematiche nelle circoscrizioni della città e a strigere una collaborazione con l'Ordine dei farmacisti di Verona. Uno di questi incontri si terrà sabato prossimo, 15 novembre, dalle 9 all'Ospedale di Negrar al Centro Formazione e Solidarietà. Amici invita soci, simpatizzanti e familiari per approfondire aspetti della malattia con i medici dell'equipe.

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1