Seguici... Facebook Twitter Google+ Feed RSS
21 novembre 2018

Aree Tematiche

CHIUDI
CHIUDI

Chiudi

Salute

05.07.2018

Schiena, ginocchia,
stress: tutti
i benefici dello yoga

I benefici dello yoga
I benefici dello yoga

È una disciplina adatta a tutti, dagli 11 anni (ma ne esiste anche una versione «baby» che passa attraverso il gioco) ai 90 anni, consigliabile persino per le donne in dolce attesa. Si può praticare ovunque, una volta presa dimestichezza con le «asana», le posizioni, sotto la guida di un insegnante esperto. I benefici fisici sono moltissimi. «Anche se, paradossalmente, i benefici maggiori dello yoga sono per la mente e la concentrazione», confessa Valeria Dragone, insegnante di iyengar yoga, la versione più «classica», dell'Associazione Hanuman di via Badile, organizzatrice lo scorso 21 giugno della sessione en plein air in piazza dei Signori insieme al Centro Yoga Verona di via Mura San Bernardino e allo YogaStudiodi via Nicolis.E non è un caso: il termine deriva dal sanscrito, la radice significa «congiungere, unire». Che cosa? L'intelletto di chi la pratica all'anima universale del mondo. Ma partiamo dall'inizio. Dal motivo, cioè, per cui la maggior parte dei praticanti si rivolge a una delle tante palestre di yoga: al primo posto ci sono problemi di schiena, seguono le spalle, infine le ginocchia. «Per la schiena lo yoga è l'ideale perché rinforza la muscolatura e allarga lo spazio tra le vertebre, rendendola particolarmente flessibile e riallineandola», continua Dragone. «È ottimo, quindi, per curare cifosi, scoliosi, dolori cervicali o semplicemente per chi, per lavoro, sta molto seduto e lavora al pc. In generale, e questo vale anche per spalle, anche e ginocchia, combatte le rigidità».Altro importante capitolo è la respirazione. Perché tutto o quasi, nello yoga, parte dal respiro: «Per i principianti ci concentriamo su quella naturale, che spesso si blocca a causa di ansia e stress. Solo dopo mesi e anni si passa al controllo della respirazione, che consente di controllare la mente, una pratica che introduce alla meditazione». È il cosiddetto «pranayama», il controllo dell'energia vitale attraverso il respiro. «Ecco perché lo yoga è molto indicato anche per combattere lo stress», aggiunge Dragone.Se tutti possono praticarlo, esistono categorie a cui è particolarmente indicato, per le quali si pesca dalle oltre 400 posizioni base con allenamenti ad hoc: «Gli studenti, per ore e ore ricurvi sui libri e che devono gestire l'ansia da esame; gli sportivi, che attraverso questa pratica possono migliorare la loro prestazione atletica; le gestanti, che con gli esercizi possono rinforzare i muscoli del pavimento pelvico, che torneranno loro molto utili durante il travaglio e il post parto». Solo donne? Macché: molti tra i più grandi maestri, nel mondo, sono uomini. E non ci sono scuse, perché per vedere i primi risultati può bastare anche solo un mese di lezioni un paio di volte a settimana. «Ma per mantenerli, certo», conclude l'insegnante, «occorre la costanza».

Elisa Pasetto
Correlati

Articoli da leggere

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1