20 gennaio 2019

Aree Tematiche

CHIUDI
CHIUDI

Chiudi

Salute

13.12.2018

Sali e grassi nemici
dei nonni?
"Non demonizzarli"

I grassi? Meglio se si assumono mangiando pesce e frutta a guscio
I grassi? Meglio se si assumono mangiando pesce e frutta a guscio

Marcia indietro degli specialisti sulla dieta povera di sale e grassi che tanto intristisce i nonni a tavola. La buona notizia per gli over 65 arriva dal Congresso della Società Italiana di Gerontologia e Geriatria (Sigg). Le nuove indicazioni consentono di raddoppiare le dosi giudicate ottimali finora: così la quantità di lipidi passa da 20-30 a 40-50 grammi al giorno, mentre il sale arriva fino a 5-6 grammi al giorno contro i 3-4 grammi di prima. I consigli dei geriatri tengono conto degli ultimi studi, secondo cui non è necessario demonizzare cloruro di sodio e grassi, perché il rischio cardiovascolare e metabolico complessivo non si modifica in maniera sostanziale. Non solo: una carenza di questi nutrienti e minerali potrebbe rivelarsi controproducente negli anziani. Certo, fanno notare gli esperti, strafare non è consentito. Meglio se i grassi si assumono mangiando pesce e frutta a guscio e il condimento arriva da fonti vegetali come l’olio d’oliva. Quanto alle proteine resta invariata la raccomandazione di introdurre ogni giorno 1 grammo per ogni chilo di peso corporeo. «Numerose ricerche hanno dimostrato che avere un buon apporto di acidi grassi polinsaturi è essenziale nella terza età: la mortalità si abbassa fino al 42% se l’introito dalla dieta è adeguato», spiega Raffaele Antonelli Incalzi, presidente della Sigg. «L’obiettivo negli over 65 non deve essere la riduzione dei grassi in assoluto, quanto la sostituzione dei grassi saturi di origine animale con grassi mono e polinsaturi di origine vegetale o dal pesce».

Correlati

Articoli da leggere

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1