Seguici... Facebook Twitter Google+ Feed RSS
17 novembre 2018

Aree Tematiche

CHIUDI
CHIUDI

Chiudi

Salute

19.04.2018

L’artrite?
Si combatte
anche a tavola

Tanto, troppo sale sulla tavola degli italiani. E questo non è un bene non solo per le arterie, che col tempo rischiano di più l’ipertensione, ma anche per le articolazioni. Soprattutto quando ci sono malattie infiammatorie, che possono mettere a dura prova le articolazioni. Oltre a sfruttare i benefici del sole e la conseguente produzione di Vitamina D, quindi, è importante fare attenzione a tavola, come emerso dal Congresso Mediterraneo di Reumatologia dedicato proprio al rapporto tra patologie di questo tipo e infiammazione. In termini generali, possono essere utili alimenti «insospettabili». Ad esempio il cacao contenuto nel cioccolato propone proprietà antiossidanti, principalmente attribuite al contenuto di flavonoidi. Allo stesso modo i peperoncini piccanti contengono capsaicina e aiutano contro l’infiammazione, aumentando il numero di importanti cellule come i macrofagi anti-infiammatori, modulando la risposta neuro-immune e diminuendo il dolore che nasce dai nervi. Sul fronte delle bevande, invece, il moderato uso di vino, non oltre i due bicchieri al giorno, aiuta a ridurre il rischio di artrite. Meglio preferire il vino rosso perché ricco di sostanze antiossidanti che proteggono le cellule dai processi di invecchiamento. Vanno bene anche tè e caffè in quantità sempre moderata. Secondo Maurizio Cutolo, presidente del Congresso «un’alimentazione ricca di pesce, frutta, vegetali, olio di oliva e moderato uso di vino, è veramente protettiva almeno sull’artrite: lo dice uno studio su ben 170mila soggetti. Chi nel tempo avrebbe sviluppato un’artrite reumatoide era in numero minore rispetto a quelli che avevano fatto uso di diete meno «sane e protettive».

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1