18 gennaio 2019

Aree Tematiche

CHIUDI
CHIUDI

Chiudi

Salute

10.01.2019

«Làsciati in pace»
La gratificazione
ci fa vivere meglio

Per metà degli italiani uno stile di vita più gratificante consente di apprezzare meglio tutto e tutti
Per metà degli italiani uno stile di vita più gratificante consente di apprezzare meglio tutto e tutti

Se l’ inizio dell’ anno è il periodo ideale in cui stilare l’ elenco dei buoni propositi quanto a stili di vita corretti, ecco uno spunto per chi cerca lo stimolo per ritrovare le buone abitudini dopo gli stravizi di fine anno. Perché in un’epoca in cui tutti dobbiamo per forza essere connessi per non sentirci tagliati fuori dal mondo ed affrontiamo la quotidianità programmando ogni cosa per sentirci padroni della nostra vita, si fa largo il «Reward and Indulge», nuovo stile di vita che fa della gratificazione personale e della concessione di momenti per curare i propri interessi la nuova via per rinascere ed avere più successo. Da grandi pensatori ai personaggi più in vista dello star-system mondiale passando per le serie tv: tanti sono i casi che rendono evidente quanto sia necessario ritagliarsi del tempo per sé prendendosi una pausa senza per questo avere i sensi di colpa ad estraniarsi da ciò che ci circonda. E gli italiani? In vista del nuovo anno, il 43% ritiene che dedicare un momento per sé sia fondamentale per sentirsi più felici ma il 52% non riesce a trovarlo per via degli impegni quotidiani e degli imprevisti. È quanto emerge da uno studio dell’Osservatorio Grimbergen, una delle più antiche Birre d’Abbazia belghe. E gli italiani quanto ritengono importante trovare un momento da dedicare a loro stessi? Per il 43% dei soggetti monitorati è fondamentale perché aiuta a sentirsi più felici e spera di farlo maggiormente nel nuovo anno. Il 28% lo ritiene molto importante perché a volte diventa anche una necessità fisiologica. Nonostante questa grande consapevolezza, oltre un italiano su 2 (52%) non è in grado di ricavare un momento per sé durante la giornata, un po’ perché «gli impegni non lo permettono» (29%) e un po’ perché «capita sempre un imprevisto per cui devo rimandare le cose più leggere» (23%). Appena il 15% ammette di trovarlo perché «me lo sono imposto per vivere meglio», mentre il 20% sa trovarlo anche se non riesce a staccare del tutto. Tra le categorie che più sentono questo bisogno al primo posto troviamo manager e imprenditori (44%). Poi troviamo i liberi professionisti (19%). Appena dopo troviamo le casalinghe (17%), più staccati gli studenti (11%), che malgrado l’ansia dei libri scolastici o universitari affrontano la vita in maniera più serena e tranquilla. Quali sono in definitiva le sensazioni che si provano quando si riesce a trovare il giusto tempo per sé stessi? Ben sei italiani su 10 (59%) affermano di sentirsi gratificati. Il 46%, invece, ammette di riuscire ad apprezzare meglio tutto e tutti. Il 37% si sente più soddisfatto della propria vita mentre il 31% è contento di poter coltivare i suoi interessi. Infine il 27% ammette di sentirsi più sollevato rispetto alla caoticità quotidiana mentre il 19% si scopre piacevolmente in pace con sé stesso.

Correlati

Articoli da leggere

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1