Seguici... Facebook Twitter Google+ Feed RSS
20 novembre 2018

Aree Tematiche

CHIUDI
CHIUDI

Chiudi

Salute

13.11.2012

Il Google delle malattie rare contro le patologie neurologiche

Nasce il Google delle malattie rare
Nasce il Google delle malattie rare

Milano. Nasce il «Google» delle malattie neurologiche rare: su internet un portale web metterà a disposizione la propria banca dati favorendo nuovi tipi di interazione tra esperti del settore, medici di famiglia, pazienti e famiglie per arrivare ad una diagnosi in tempi rapidi. È questo l’obiettivo di progetto partito dall’università di Padova, finanziato dalla Comunità europea e promosso da Dipartimento della salute della donna e del bambino e dalla Fondazione Brains for Brain.

Le malattie neurologiche rare sono patologie poco note, ma che solo in Europa colpiscono circa 30 milioni di persone, cioè circa il 10% della popolazione del nostro continente. Alla base del progetto ci sarà una task force europea di scienziati, ricercatori e clinici del settore neurologico, che creerà una rete di informazione mirata per favorire il riconoscimento, la diagnosi e il trattamento delle malattie neuro metaboliche geneticamente trasmesse.

«È molto più di un portale web che mette a disposizione una banca dati; spiega Maurizio Scarpa, dell’università di Padova - È un progetto che prevede la possibilità da parte di vari utenti di elaborare, scambiare e condividere le informazioni, i file e gli archivi elettronici, interagendo in maniera dinamica per formulare una diagnosi tempestiva e adeguata». Sarà così possibile intraprendere un appropriato trattamento «prima che il processo di neurodegenerazione - conclude - caratteristico delle malattie neuro metaboliche diventi irreversibile».

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1