Seguici... Facebook Twitter Google+ Feed RSS
11 dicembre 2018

Aree Tematiche

CHIUDI
CHIUDI

Chiudi

Salute

29.11.2018

Antidoti allo smog
per salvare pelle,
cuore e polmoni

Antidoti allo smog per salvare pelle,  cuore e polmoni
Antidoti allo smog per salvare pelle, cuore e polmoni

L’ inquinamento atmosferico, che soprattutto durante i mesi invernali si fa più intenso, provoca al nostro fisico diverse problematiche: alla pelle, causando invecchiamento precoce e reazioni allergiche; all’apparato respiratorio, in quanto le sostanze presenti nello smog agiscono come irritanti; al cuore e all’apparato circolatorio come diretta conseguenza del danno respiratorio. Quali sono, dunque, le tecniche di «sopravvivenza» in città e consigli per proteggersi adeguatamente? Lo spiegano gli esperti di Nivea, che forniscono suggerimenti pratici per difendersi, a partire dalla pelle.

PELLE A PROVA DI FREDDO. Per un’epidermide sana è fondamentale detergerla, idratarla e nutrirla quotidianamente. Polveri sottili e smog favoriscono infatti la produzione di radicali liberi che degradano il tessuto connettivo, tanto che l’ inquinamento provoca invecchiamento precoce, reazioni allergiche e dermatiti. Per difenderla, il consiglio è applicare ogni mattina prodotti barriera, come creme idratanti e scegliere prodotti con principi attivi antiossidante, senza dimenticare i filtri solari. Anche usare un buon fondotinta è utile come «barriera» nei confronti degli agenti atmosferici e delle sostanze irritanti. La sera? Fare attenzione alla detersione e applicare una crema durante la notte: in questo momento la pelle sarà più ricettiva.

RESPIRO DI SOLLIEVO. Molte sostanze presenti allo smog (ossidi di zolfo, polveri) agiscono come irritanti e altri agenti presente nell’aria possono causare allergie, asma e raffreddore. Per l’apparato respiratorio, è dunque importante utilizzare il ricircolo interno dell’aria quando si viaggia in auto, sedersi all’interno in luoghi come bar o ristoranti, mentre, per quanto riguarda l’abitazione, è importante fare in modo che sia sempre pulita e arieggiata. Utile anche tenere in considerazione le performance ambientali della città in cui si vive per comprende pienamente il fenomeno. Mantova risulta la città migliore in cui vivere per respirare un’aria più pulita, mentre tra le città fanalino di coda per le performance ambientali ci sono Viterbo, Brindisi ed Enna.

CUORE IN MOVIMENTO. Infine, per la protezione di cuore e apparato circolatorio, praticare sport aerobico come il jogging (meglio con il brutto tempo, quando la concentrazione di particolato è minore) o fare regolarmente una passeggiata nel verde è senza dubbio un valido toccasana. Ma quali sono le città italiane che presentano un maggior numero di piste ciclabili o maggiori zone verde? Salgono sul podio, Bolzano, Ferrara e Pesaro come le città dove ci si muove di più in bicicletta, mentre Venezia, Verbania e Terni come le città con più aree pedonali. Infine, Brescia, Modena e Arezzo presentano un maggior numero di piante ogni 100 abitanti.

Correlati

Articoli da leggere

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1