Seguici... Facebook Twitter Google+ Feed RSS
22 gennaio 2018

Aree Tematiche

CHIUDI
CHIUDI

Chiudi

10.09.2009

Rosolina Mar

Rosolina Mar
Rosolina Mar

Il progetto Rosolina Mar nasce un sabato pomeriggio dell’inverno 2000 grazie all’incontro, non casuale, dei tre chitarristi Marco De Togni, Bruno Vanessi, Enrico Zambon e del batterista Andrea Belfi, tutti e quattro provenienti da formazioni punk/hc/noise veronesi come S101, Superplatani, Zakldien, Gilda. Dei primi mesi di prolifiche sessioni di improvvisazione strumentale il gruppo lascia come testimonianza un CDR autoprodotto dal quale viene estratto il brano ’Eliza’ per la compilazione ’Suoni dal B.D.C.’(verona, primavera 2001). Per superare la crisi dovuta alla partenza di De Togni,il trio compie un pellegrinaggio nella nota località balneare. Questo evento segna una tappa importante nell’ evoluzione del gruppo, portando con sé mutamenti nell’approccio alla lavorazione della materia musicale e nella scoperta di un’identità nuova, attraverso e sopra i generi, più sinceramente e sfacciatamente Rock. Rinnovato il repertorio, dall’estate 2002 i R.M. sono impegnati in 2 dozzine circa di concerti tra il Veneto, l’Emilia Romagna e le Marche e condividono orgogliosamente il palco con gruppi tra i quali: David Grubbs Trio, Lord Bishop & His Rockadelic Kings, Bellini, Dead Brothers, Red House Blues, G.I. Joe, Red Worms Farm,Francois Cambuzat & Les Enfant Rouge, 90Daymen, One Dimensional Man, Enon, Liars.

Enrico Zambon (chitarra);
Andrea Belfi (batteria);
Bruno Vanessi (chitarra);

Ascolta i Rosolina Mar
Video

Rock/Post-Rock
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1