Seguici... Facebook Twitter Google+ Feed RSS
21 novembre 2018

Aree Tematiche

CHIUDI
CHIUDI

Chiudi

Auto

15.08.2018

Versione Premium
La Mazda 6
si rinnova

Per la Mazda 6 frontale rinnovato con la grande calandra e fiancate ancora più scolpite
Per la Mazda 6 frontale rinnovato con la grande calandra e fiancate ancora più scolpite

Nuova prova di maturità per la Mazda 6 che si rinnova, sia nella versione berlina che station wagon, con un design esterno ancora più elegante e raffinato e con una piccola rivoluzione degli interni, sofisticati e tecnologici. Un profondo lavoro è stato effettuato anche sulle motorizzazioni che sono state aggiornate, migliorate e adeguate alle nuove norme Euro 6d-Temp riguardanti le emissioni. Nella linea spiccano il frontale rinnovato con la grande calandra a dominare la scena e le fiancate maggiormente scolpite, che riescono a fornire alla vettura ancora maggiore armonia della già riuscita versione precedente. Ridisegnati anche i cerchi in lega, disponibili da 17 e 19 pollici. I principali interventi sono stati però all’interno dell’abitacolo, totalmente ripensato. La tecnologia la fa da padrona grazie al nuovo sistema multimediale Mzd Connect con schermo centrale da otto pollici. Alla strumentazione digitale ora è affiancato un head up display che proietta le principali informazioni di guida sul vetro del parabrezza davanti al guidatore. Tra le dotazioni non manca, attraverso il pacchetto i-Activesense, il controllo automatico della velocità che si adatta automaticamente alla situazioni del traffico, il sensore che «vede» anche gli angoli ciechi, la frenata automatica d’emergenza, il mantenimento attivo della corsia. Il tutto è abbinato anche ad un sistema di telecamere che monitora a 360 gradi ciò che accade attorno alla vettura. Nell’abitacolo si respira un’aria quasi lussuosa grazie all’utilizzo di materiali pregiati per rivestire sedili e plancia, per cui sono stati utilizzati anche legno e nappa. Il parco motori della nuova Mazda 6 prevede quattro varianti, due a benzina e altre due turbodiesel. Nel primo caso a disposizione ci sono lo Skyactiv G da due litri con 165 cavalli o da 2,5 litri e 194 cavalli di potenza, su cui è possibile disattivare i cilindri quando non serve molta potenza. I più ambiti saranno però i due propulsori a gasolio: gli Skyactiv D da 2,2 litri proposti nelle versioni da 150 o 184 cavalli. Il cambio è un manuale a sei marce, ma si può optare per l’automatico a sei rapporti, di serie nelle due motorizzazioni più potenti a benzina e diesel. Sul 2.2 turbodiesel da 184 cavalli si può scegliere anche la trazione integrale. Su strada le doti della giapponese sono esaltate dalla maggiore rigidità della scocca, affiancata da una notevole fluidità di marcia, e, in particolare per la diesel top di gamma, ad una spinta del motore anche ad alti regimi. La nuova Mazda 6 arriverà nelle concessionarie a settembre con prezzi da 32.800 euro della benzina «base», fino ai 43.250 della 2.2 turbodiesel integrale da 184 cavalli. •

Emanuele Zanini
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1