Seguici... Facebook Twitter Google+ Feed RSS
24 settembre 2018

Aree Tematiche

CHIUDI
CHIUDI

Chiudi

Auto

04.04.2018

Nuova Rav 4,
quando la grinta
diventa ibrida

La nuova Toyota Rav 4 nasce sulla piattaforma Tnga, con telaio più rigido e maneggevolezza superiore
La nuova Toyota Rav 4 nasce sulla piattaforma Tnga, con telaio più rigido e maneggevolezza superiore

Mette in mostra muscoli e grinta la nuova Toyota Rav 4, che ha debuttato al salone di New York con la sua quinta generazione. Questa volta la casa giapponese ha deciso di rompere gli schemi e azzardare con questa nuova versione del suo suv storico, nato quasi un quarto di secolo fa, nel 1994. Lo stile è stato rivoluzionato, con linee più squadrate e taglienti, frontale e posteriore possenti, fiancate bombate con passaruota in evidenza. Le dimensioni sono simili a quelle del modello uscente: rimangono pressoché invariati i 4,60 metri di lunghezza, mentre aumenta leggermente la larghezza che ora arriva a 1,85 metri, così come il passo più lungo che sfiora i 2,70 metri. Misure sufficienti per aumentare l'abitabilità sia tra i passeggeri che nel bagagliaio. Basato sulla piattaforma Tnga, acronimo di Toyota New Global Architecture, che punta ad offrire maggiori livelli di maneggevolezza, sicurezza e piacere di guida grazie anche ad un telaio più rigido, Rav4 punta molto sul noto sistema ibrido Toyota in una versione ancora più evoluta, in cui un motore a 4 cilindri a benzina da 2,5 litri viene abbinato a due propulsori elettrici, accoppiati ad un cambio automatico con trasmissione a variazione continua Cvt e quattro ruote motrici. La nuova motorizzazione, secondo Toyota, sarà ancora più efficiente rispetto a quella attuale in termini di consumi ed emissioni. Sulle versioni integrali sarà presente anche il Multi-Terrain Select, un sistema elettronico in grado di migliorare la guida e l'agilità nel fuoristrada. L'offerta verrà completata con un due litri a benzina, abbinabile sia a un cambio manuale che automatico. Nessuna versione sarà invece alimentata a gasolio. Una scelta che segue la filosofia di Toyota, che dall'inizio di quest’anno ha deciso di abbandonare il diesel, puntando solo su vetture ibride, a benzina o a idrogeno. Le novità non riguardano solo il design ma anche la dotazione a bordo. Particolarmente sofisticato è il sistema multimediale compatibile con tutti i più diffusi dispositivi, da Android Auto a Apple CarPlay. In dotazione si trova anche il rinnovato sistema di sicurezza Toyota Safety Sense, giunto alla seconda generazione, che sarà di serie su tutte le versioni e include la frenata automatica d’emergenza, il riconoscimento pedoni, il cruise control adattivo, il Lane Departure Alert attivo, gli abbaglianti automatici, il Lane Tracing Assist e riconoscimento dei segnali stradali. Il nuovo Toyota Rav4 arriverà in Europa, e quindi anche in Italia, nel corso del 2019. I prezzi non sono ancora stati comunicati anche se con ogni probabilità si manterranno in linea con quelli della versione attuale, che variano da 34.650 a 41.650 euro. •

Emanuele Zanini
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato in Informazioni sulla Privacy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1