Seguici... Facebook Twitter Google+ Feed RSS
24 settembre 2018

Aree Tematiche

CHIUDI
CHIUDI

Chiudi

Auto

25.04.2018

Auto e moto
da sogno
all’asta ad Arese

La Lancia Aurelia B24 rosso fiammante
La Lancia Aurelia B24 rosso fiammante

Ci sono alcune tra le vetture d’epoca più iconiche, esemplari che vanno dal periodo anteguerra a quelli di ultima generazione. E ancora moto da competizione, gli ultimi due prototipi della storica carrozzeria Bertone. È una collezione di auto da sogno quella che Bolaffi vende all’incanto, il prossimo 23 maggio, sulla pista dello stabilimento Alfa Romeo di Arese. Per la nota casa d’aste torinese non poteva esserci migliore debutto nel mondo dei motori. «La selezione si basa su specifiche molto severe», spiega Massimo Delvò, esperto di Aste Bolaffi. «L’obiettivo non è quello di avere lotti economicamente importanti tout court, ma soprattutto i pezzi giusti, perfettamente conservati o attentamente restaurati e capaci di raccontare una bella storia». Come la Lancia Aurelia B24S Spider del 1955, l’auto resa famosa da Dino Risi nel celebre film «Il Sorpasso» (valore stimato che supera il milione di euro). Oppure la moto da corsa Norton Manx che vinse il mondiale nel 1960. Nella selezione delle auto figurano una sessantina di vetture, fuoriserie e pezzi da collezione del XX e del XXI secolo. Rara l’Isotta Fraschini 8B del 1931, carrozzata Landaulet Imperiale dalla Carrozzeria Castagna Milano (stima 700-900 mila euro), e una deliziosa Alfa Romeo 6C 1750 Cabriolet Gangloff del 1930. Presente inoltre un nutrito gruppo di Porsche, tra cui una 911 2.7 Carrera RS del 1973 (stima 600-800 mila euro). Tra le supercar spicca una Lamborghini Diablo VT del 1998. Di interesse anche le moto da competizione, tra cui una Triumph Trident 750 Koelliker, parte della squadra che corse il Bol d’Or nel 1972 ( team Koelliker). •

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato in Informazioni sulla Privacy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1