Seguici... Facebook Twitter Google+ Feed RSS
18 novembre 2018

Aree Tematiche

CHIUDI
CHIUDI

Chiudi

Auto

20.06.2018

Audi A1,
la «piccola» ora
è senza veli

Per il lancio della nuova Audi A1 previste solo motorizzazioni a benzina turbo compresse
Per il lancio della nuova Audi A1 previste solo motorizzazioni a benzina turbo compresse

L’attesa è finita: è tutto pronto per il secondo atto dell’Audi A1. Tolti i veli alla nuova generazione della «piccola» della casa tedesca, nata nel 2010. Molte le novità, a partire dalle dimensioni, cresciute sia in lunghezza – quattro metri e tre centimetri, cinque centimetri e mezzo in più rispetto alla prima versione – che in larghezza – un metro e 74, cioè tre centimetri abbondanti in più rispetto al modello attuale. Cambia anche la carrozzeria, che sarà solo a cinque porte e per questo verrà definita Sportback, come da tradizione Audi - e il design, più grintoso e sportivo, specialmente nel frontale, dove domina la griglia della calandra e le muscolose prese d’aria. Disponibile anche l’allestimento sportivo S Line che si distingue per le minigonne sotto le portiere, le prese d’aria maggiorate e il piccolo alettone sul portellone. La Audi A1 è stata costruita sulla stessa piattaforma delle «cugine» del gruppo Volkswagen, come Volkswagen Polo, Skoda Fabia e Seat Ibiza, ma con un aspetto decisamente più dinamico. Sugli spazi il miglioramento è evidente: il bagagliaio è più capiente, parte da 335 litri contro i 270 della prima serie. Gli interni sono più spaziosi con una migliore abitabilità, grazie anche ad un passo ampliato di oltre nove centimetri. Le novità non sono finite qui. La A1 dice addio ai diesel. Al momento del lancio, infatti, sono previste solo motorizzazioni a benzina turbocompresse. La gamma prevede un tre cilindri da un litro da 95 e 115 cavalli, un quattro cilindri da un litro e mezzo da 151 cavalli e un potente due litri da 200 cavalli. In abbinamento a tutti i propulsori è proposta in alternativa al cambio manuale la trasmissione S tronic a doppia frizione a sette rapporti, mentre alla versione più potente e sportiva è abbinato di serie un cambio S tronic a sei marce. Con la nuova A1 la casa dei quattro anelli punta a conquistare un pubblico ancora più giovane, grazie anche alle infinite personalizzazioni a disposizione, alla tecnologia a disposizione a bordo, alla qualità costruttiva e al design ancora più accattivante. Al centro della plancia domina il sistema multimediale con tre tipologie di personalizzazioni: quella base con schermo digitale nel quadro strumenti, la «plus» con display touch screen da 8,8 pollici, e quella con un sofisticato navigatore con tanto di grande schermo da dieci pollici e servizi online Audi connect inclusi, che consentono di navigare con Google earth e Street view. Completa la dotazione di sicurezza tra cui il mantenimento attivo della corsia, la frenata automatica d’emergenza e il cruise control adattivo con stop&go. La nuova Audi A1 arriverà nelle concessionarie entro la fine dell’anno, forse già in ottobre. 

Emanuele Zanini
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1